Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Info!

Domanda

desideravo avere alcune delucidazioni! 1- tutte le asd sono tenute a predisporre il pds per il trattamento dei dati personali o identificativi dei soci e se si, può il socio rivalersi sull'asd o adire alle vie legali per il rispetto di tale legge e chiedere risarcimento? 2- può un socio escluso dall'asd fare richiesta scritta dei verbali assembleari e del consiglio direttivo svoltesi fino alla data di esclusione dello stesso? Grazie!

Risposta

Confermo che le associazioni devono predisporre il documento programmatico della sicurezza (d.p.s.). Al momento del conferimento dei dati, il socio dovrebbe perciò esprimere un "consenso informato". Le associazioni poi godono di una speciale autorizzazione del Garante (autorizzazione n. 3/2005 pubblicata su G.U. n. 2 del 3 gennaio 2006) a cui rimando. L'autorizzazione esenta le associazioni (e altri soggetti) dal dover inviare, prima dell'inizio del trattamento, la speciale dichiarazione al garante.

Nel caso in cui il socio non abbia ricevuto adeguata tutela dei propri dati, ha diritto ad esercitare i diritti propri dell'interessato e, qualora permanda l'inerzia da parte dell'associazione, a presentare denuncia all'autorità garante.

Quanto al punto 2, direi che il socio ha diritto di chiedere i verbali relativi all'assemblea dei soci per il periodo in cui lui è stato socio in quanto si tratta di rispettare la democraticità dell'ente. Diversa invece è la questione legata alla possibilità di impugnare le delibere assembleari per le quali il termine per l'azione di impugnazione deve essere esercitato nel termine di 90 giorni a pena di decadenza. Tenga presente che questo termine l'ho mediato dalla normativa sulle società a resp. limitata. Tuttavia, su questo punto, le suggerisco di interpellare un legale.

Saluti

mas*** - 16 anni e 1 mese fa
Registrati per commentare