Questo sito contribuisce alla audience di

HARDANGER, il rigore e la fantasia della geometria

Dai fiordi norvegesi un’affascinante tecnica di sfilature ed altri punti ad ago.

La tecnica ad ago di cui parliamo questa settimana prende il nome da un fiordo norvegese, Hardanger, dove si trova un museo dedicato a questo tipo di ricamo. Sfilature del tessuto e punti tagliati, arricchiti poi da altri punti tra cui il punto festone, il punto quadro, il punto piatto ecc. ecco cosa c’è alla base di questo ricamo, molto semplice, a detta di chi lo pratica.

Una tecnica a fili contati come il punto croce, cui spesso si accompagna nel creare piccoli veri capolavori…

l’hardanger disegna e delimita gli spazi che poi il punto croce riempirà facendoli risaltare con colori e sfumature;

il classico hardanger è, infatti, quello tono su tono, bianco su bianco, ma oggi i colori sono esplosi anche in questa tecnica con ottimi risultati e splendidi effetti.

Vi ho incuriosito? O eravate già rapite dalle affascinanti potenzialità di una tecnica basata sulla “rigida” e “fredda” geometria?

A fondo pagina trovate alcuni siti con scuole e storia, purtroppo tutti stranieri :-( ma per fortuna con chiare immagini :-) e nell’archivio tanti link con progetti gratuiti :-) da cui potrete partire per una navigazione tra le tradizioni del grande Nord ;-)

Le categorie della guida