Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • ANIMATORE DI COMUNITA'

    Questa figura si inserisce in numerosi contesti, come i centri sociali, i centri gioco, i centri culturali, i centri per le famiglie, i club giovanili, i centri per gli anziani e i centri di quartiere, con lo scopo di sviluppare attività di prevenzione e di integrazione sociale, operando nell’ambito di servizi e progetti sociosanitari, culturali e del tempo libero, nei confronti di gruppi appartenenti alle diverse fasce di età. Se gli interventi sono di tipo educativo-culturale, l’Animatore, dopo aver messo a punto un programma e aver definito le priorità, accoglie gli utenti, predispone e organizza le attività quotidiane, che comprendono programmi formativi e culturali come mostre, convegni e spettacoli. Se lavora invece nel comparto sociosanitario, in contatto con individui normodotati oppure in condizioni di svantaggio psicofisico o sociale, egli si può occupare di attività motoria di gruppo, può gestire laboratori creativi, che prevedono, ad esempio, la manipolazione di materiali plastici, l’elaborazione di ricette di cucina, il disegno, il collage, oppure può organizzare uscite di varia natura al cinema, a teatro o all’aria aperta.