Questo sito contribuisce alla audience di

I muscoli della masticazione - Elevatori

I muscoli elevatori ossia quelli che sollevano la mandibola nell’atto di masticare e di stringere i denti sono: muscolo temporale, massetere, pterigoideo interno.

I muscoli della masticazione si dividono in elevatori, abbassatori, protrusori, retrusori e diduttori o di lateralità.

I muscoli elevatori ossia quelli che sollevano la mandibola nell’atto di masticare e di stringere i denti sono:

Muscolo Temporale o Crotafite

Di forma triangolare con l’apice rivolto verso il basso occupa la regione laterale del cranio. E’ un muscolo superficiale facilmente individuabile costituito da diversi fasci di fibre che originano dalla fossa temporale, scendono in basso passando sotto il ponte zigomatico per poi raggiungere il processo coronoideo della mandibola dove si attaccano per mezzo di un robusto tendine.

Il muscolo temporale è innervato dai rami profondi del nervo mandibolare e irrorato dall’arteria temporale media e dalle arterie temporali profonde.

Muscolo Massetere

Di forma rettangolare e appiattita è costituito da due fasci di fibre, uno superficiale ed uno profondo che si incrociano ad X. Lo strato superficiale si origina dall’arco zigomatico e, scendendo in basso, si porta sulla superficie esterna dell’angolo della mandibola. Lo strato profondo, sottomesso al primo, nasce dall’arcata zigomatica e si porta all’angolo della mandibola aderendo tenacemente alla branca montante.

E’ innervato dal nervo masseterino e irrorato dall’arteria masseterina.

Muscolo Pterigoideo interno o mediale

Ha la forma di un quadrilatero ed è appiattito. Nasce dalla fossa pterigoidea e si porta in basso inserendosi sull’angolo della mandibola.

E’ irrorato dai rami pterigoidei della mascellare interna e innervato dal ramo pterigoideo interno del nervo mandibolare.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti