Questo sito contribuisce alla audience di

Gemmoterapia e Oligoterapia

Due terapie spesso in sinergia, che utilizzano le energie sottili di piante e minerali per affrontare diverse patologie

L’associazione tra oligoterapia e gemmoterapia è molto utilizzata dai naturopati, in particolare dagli iridologi.
Infatti se l’oligoterapia utilizza gli oligoelementi per attivare l’energia di guarigione dell’organismo, i gemmoderivati, altro non sono che l’energia della pianta al massimo della sua espansione.
Infatti i gemmoderivati vengono realizzati mettendo a macero la parte embrionale, le gemme appunto della pianta, che in quel momento sono davvero ricche di oligoelementi.
Tra le associazioni più comuni tra oligoelementi e gemmoterapici troviamo:

Nelle sindromi ansiose: gemmoderivato di Fico e Complesso Manganese-Cobalto

Nell’artrosi e nei reumatismi : gemmoderivato di Vite vergine e Compesso Rame-Oro-Argento

Nei disturbi epatici e nelle intossicazioni: gemmoderivato di rosmarino e Zolfo oligoelemento

La sinergia tra gemmoderivati e oligoelementi propone una assunzione di 20 gocce di gemmoderivato tre volte al giorno, in poca acqua, lontano dai pasti e l’assunzione di una fiala di oligoelemento, la mattina a digiuno. La cura va fatta per un mese.