Questo sito contribuisce alla audience di

La fame nervosa? Combattila con Zinco, Nichel e Cobalto

In oligoterapia il sintomo della fame nervosa, viene tenuto in grande considerazione. L'oligoelemento utilizzato è lo Zinco in associazione al Nichel e al Cobalto

Lo zinco è fra gli oligoelementi presenti in maggior quantità e più largamente diffusi sia nel regno vegetale che animale; nell’uomo adulto, il contenuto totale di Zinco è di circa gr. 2,5.
E’ presente in alcuni enzimi nonchè nell’insulina, quantunque il contenuto in Zinco del pancreas è inferiore a quello dei fegato, dei rene e della milza.
Lo Zinco è il catalizzatore del tropismo ipofisario, che ne regola le funzioni alterate.
Raramente viene impiegato da solo in medicina funzionale, ma sempre in associazione.
L’associazione Zinco, Nichel e Cobalto viene usata nelle disfunzioni ipofiso pancreatiche, come le crisi ipoglicemiche post prandiali tardive.
Queste crisi sembrano essere la causa principale delle crisi di fame e umore ansioso e irritabile delle 11 del mattino e delle 19 della sera.
Il complesso deve essere assunto prima di colazione e prima di cena, per almeno un mese per avere dei buoni risultati contro la fame nervosa.
Ci sono però altri utilizzi dello Zinco in associazione con altri oligoelementi.
L’Associazione Zinco Rame viene ad esempio usata nelle turbe ipofiso genitali, come la sindrome adiposo genitale dei ragazzi, nel criptorchidismo e nelle enuresi.
Lo Zinco è però controindicato nella tubercolosi evolutiva e nelle neopiasie in genere.