Questo sito contribuisce alla audience di

Esaurimento nervoso: la risposta degli oligoelementi

Così come esiste una resistenza alle infezioni, l'immunità, esiste una resistenza nervosa differenziata per ogni individuo. A colpi di iperico, fiori d'arancio e oligoelementi, la resistenza aumenta.

Al pari della difesa contro le infezioni è possibile rinforzare una resistenza nervosa deficiente con l’oligoterapia globale. In erboristeria e farmacia trovate il complesso Iperico+Zinco o quello a base di Fiore d’Arancio+Manganese-Cobalto-Magnesio-Litio-Potassio-Fosforo.
L’associazione manganese-cobalto costituisce il trattamento di base dei disturbi neurovegetativi propri della diatesi distonica dell’oligoterapia classica.
Questa associazione diminuisce il sintomo principale dell’esaurimento:
l’ansia.
Utile anche in altri disturbi tipici dell’esaurimento quali la perdita di memoria, le alterazioni caratteriali, le insonnie che si trovano in rapporto ai disturbi neuropsichici.
Il magnesio oligoelemento controlla la permeabilità della cellula nervosa ed ha un ruolo nei fenomeni di eccitabilità neuromuscolare.
Un esperimento universitario ha dimostrato questo ruolo a livello del tronco cerebrale e dell’ipotalamo, zone che controllano il sistema motorio, il sistema neurovegetativo, il sistema neuroendocrino.
Il magnesio equilibra il sistema nervoso mentre il suo deficit causa segnali di ipereccìtabilità motoria, spasmi, crampi, ipereccitabilità sensitiva.
Il Magnesio è utile anche nei disturbi della concentrazione, dell’affaticabilità psichica, depressioni, sensazioni di oppressione.
Il litio ha dimostrato la sua efficacia nelle affezioni psichiatriche gravi come le psicosi maniacodepressíve, l’ansia e l’insonnia degli ansiosi, l’iperemotività, la diminuzione delle facoltà intellettuali e gli stati di abulia.
Il fosforo è fondamentale come fonte di energia rapidamente disponibile per le cellule grazie alla fosforilazione ossidativa.
Le indicazioni terapeutiche in oligoterapia del fosforo per il sistema nervoso sono gli stati di contratture muscolari e gli spasmi, le astenie cerebrali e la lotta allo stress.