Questo sito contribuisce alla audience di

Un corso quadriennale per diventare Naturopati

La figura del Naturopata, corso presso la Scuola Superiore di Naturopatia di Genova

Il corso quadriennale di Naturopatia è rivolto a laureati, a laureandi, a diplomati in qualsiasi disciplina e a chiunque abbia un interesse culturale e professionale sugli argomenti in oggetto. Il programma proposto fornisce una panoramica completa delle tecniche e delle metodologie utilizzate nell’ambito della Medicina Olistica per la formazione di tecnici naturopati o per l’approfondimento di discipline specifiche da parte di professionisti nel settore socio-sanitario. Obiettivo del corso è la formazione di naturopati professionali, vale a dire operatori non medici ( a meno che non ne se possieda il titolo ) che esplicano la propria attività secondo criteri energetici non contemplati dalle nostre normative sanitarie correnti, al di fuori di quanto previsto dalla Medicina tradizionale.

Quanto sopra, in Italia, ha il suo avvallo giuridico in una sentenza della Corte Costituzionale italiana ( Ordinanza inappellabile N° 149 del 1988 ) in cui si stabilisce che ” non è medicina ” eseguire valutazioni ortostatiche generali e locali, fornire suggerimenti riguardanti stile di vita, alimentazione, uso di prodotti naturali, intervenire su articolazioni con manipolazioni mirate, e che il dubbio di esercizio legale dell’arte medica, allora supposto da un pretore, è da ritenersi, dal punto di vista giuridico, citando la stessa sentenza ” del tutto irrilevante “.

Anche la Comunità Europea, accogliendo le indicazioni già emerse negli atti dell’Intenational Conference on Primary Health Care, svoltasi ad Alma Ata nel 1978, da tempo ha emanato normative ( Es. CEE 89 / 48 ) mirate ad aprire la strada al riconoscimento della medicina ” non convenzionale ” che dovranno essere quanto prima recepite dagli Stati membri. Come sottolinea l’editoriale “Lancet”, autorevole rivista medica, ” è sorto il bisogno di organizzare delle ricerche intese a stabilire un confronto tra le terapie convenzionali e non convenzionali “.

E’ inoltre auspicabile la stretta collaborazione con la classe medica, così da garantire all’utente un approccio diverso alle disarmonie energetiche, senza interferenze che andrebbero esclusivamente a discapito dei pazienti. Il Naturopata è dunque un professionista che, al di là di ogni intervento medico allopatico e ortodosso, si avvale solo dei prodotti della natura e di metodologie che possono essere anche patrimonio di antiche ed efficaci tradizioni popolari. Il suo fine è quello di preservare la salute psicofisica del paziente e, laddove necessario, intervenire sulle disarmonie interne utilizzando tecniche non invasive legate a metodologie naturalistiche, igieniche ed energetiche. Le competenze del Naturopata si collocano nell’ampio sistema di ricerca, filosofica e terapeutica, in cui ogni squilibrio psico-fisico, studiato come risultante dell’interazione di spirito-mente-corpo-ambiente, ostacola le capacità di autoguarigione intrinseche nell’organismo. Secondo questo principio l’essere umano si pone nelle condizioni più favorevoli all’espressione dell’Energia Vitale, rimuovendo le cause di perturbazione e assecondando gli equilibri energetici presenti in natura. In questo contesto il recupero e il mantenimento del benessere non può prescindere da una ” Educazione alla Salute ” in cui ogni individuo, con l’aiuto del Naturopata, potrà essere reso partecipe e responsabile di un programma mirato a vivere meglio e in armonia con se stessi. Il ruolo del Consulente in Naturopatia è, quindi, particolarmente significativo nel momento attuale, in cui la Prevenzione in ambito sanitario viene riconosciuta come obiettivo fondamentale del futuro.
Eventuali sbocchi professionali :

Libera professione
Consulenti in centri di terapie naturali
Centri Fitness
Centri riabilitativi