Questo sito contribuisce alla audience di

La riforma della PAC - Ricognizione preventiva

L'AGEA (Agenzia per le erogazioni in agricoltura) ha avviato la ricognizione preventiva, per calcolare l'ammontare dell'aiuto spettante ad ogni azienda secondo il nuovo criterio del disaccoppiamento.

Tratto da AGEA: Agea ha avviato la prima delle attività amministrative necessarie per dare attuazione alla riforma della PAC (politica agricola comune) dell’olio di oliva che in Italia entrerà in vigore il 1 gennaio 2006.

 

Si tratta della ricognzione preventiva il cui obiettivo è quello di verificare i dati necessari per calcolare l’ammontare dell’aiuto spettante a ciascuna azienda, che, a differenza del passato, sarà completamente sganciato dalla produzione. Avendo l’Italia optato per il cosiddetto disaccoppiamento totale, la quantificazione dei singoli premi aziendali (titoli), infatti, non sarà più definita sulla base della produzione effettiva di olio o del numero di piante, bensì su un sistema di calcolo che terrà conto della media degli aiuti percepiti nel quadriennio di riferimento (campagne 1999/2000, 2000/2001, 2001/2002 e 2002/2003) e della dimensione della superficie aziendale olivetata.

 

La ricognizione preventiva, che interessa circa 1.300.000 olivicoltori, è disciplinata dalla circolare Agea Aciu n. 501 che è consultabile anche nel settore “normativa” del sito web dell’agenzia. L’Amministrazione procederà in tal modo: invierà a ciascun agricoltore una lettera con la quale vengono comunicati i dati aziendali utili per il calcolo dei titoli. L’agricoltore dovrà confermare i dati oppure richiederne la variazione entro il 16 gennaio 2006 per il tramite di un Centro di assistenza agricola (Caa) o dell’Associazione di produttori a cui si è associati oppure inviando la relativa documentazione direttamente all’Agea. In assenza di riscontro alla lettera, l’Amministrazione procederà d’ufficio alla conferma dei dati già posseduti (silenzio-assenso).

 

L’invio delle raccomandate ha già avuto inizio il 26 agosto e si concluderà il 30 settembre. Ultimata la ricognizione preventiva, l’Amministrazione procederà alla definizione e quindi all’assegnazione provvisoria dei titoli che sarà comunicata a ciascun agricoltore entro il 15 aprile 2006.

Link correlati