Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Conservazione olio

Domanda

Ho comperato 20 litri di olio extravergine di oliva due anni orsono riponendolo in un apposito contenitore di acciaio con rubinetto annesso e pertanto specificamente adatto alla conservazione dell'olio. Un mese fa circa sono andato a prelevare l'ultimo mezzo litro circa ma mi sono accorto che l'olio che travasavo in bottiglia aveva un accentuato colore verde, per intenderci tipo la cedrata venduta al bar. Sul fondo di tale contenitore di acciaio inoltre ho ravisato una sostanza gelatinosa abbastanza scura. Preciso che tale contenitore è stato riposto in un magazzino sito a piano terra , chiuso e senza finestre. In tale magazzino inoltre vi è la caldaia autonoma che riscalda la mia casa. Vorrei sapere se tale colore comporta di dover buttare tale residuo di olio e se è normale la presenza di tale sostanza gelatinoso posta sul fondo del contenitore e se il tempo di due anni di conservazione compromette la buona qualià dell'olio. Grazie Silvio

Risposta

Ciao Silvio

La sostanza che hai trovato sul fondo del contenitore e' la morchia.

Di perse' la morchia non e' un problema ma a lungo andare e con l'aumentare delle temperature la morchia si ossida e puo' trasferire un sapore di rancido all'olio.

Per poter conservare correttamente l'olio d'oliva per due anni vanno effettuati periodici travasi, per lo meno un travaso all'anno prima del grande caldo.

Ovviamente la presenza della caldaia nel magazzino puo' dar luogo ad un microclima troppo caldo, ed in questo caso la bottiglia essendo un buon isolante termico sarebbe un contenitore piu' indicato.

Un buon olio d'oliva ben conservato puo' durare facilmente piu' di 3 anni e questo lo dico per esperienza personale.

Allego un paio di articoli per approfondire l'argomento.

olio san damiano

olivoil

E-MAIL - 13 anni e 5 mesi fa
Registrati per commentare