Questo sito contribuisce alla audience di

L' eritema da pannolino.

E' uno dei tanti piccoli disturbi che possono affliggere i lattanti: molto fastidioso per il bimbo, fonte di ansietà per la mamma, ma facilmente curabile.

L’irritazione cutanea del sederino e a volte anche dei genitali, è spesso legata a turbe digestive con coseguente evacuazione di feci piuttosto acide e quindi irritanti. Ci può essere anche una particolare sensibilità cutanea e quindi intolleranza appunto al pannolino.
Bisogna quindi innanzitutto prestare maggior attenzione all’alimentazione, a ripristinare, se il caso lo necessita, la flora batterica intestinale e reidratare bene l’organismo. La cute irritata deve essere lasciata il più possibile libera da costrizioni varie (il pannolino appunto) per permettere di “respirare”; ci sono in commercio delle “salviette” apposite, i pre-pannolino, da mettere appunto tra la cute e il pannolino stesso: sono costituite da un tessuto trattato a “nido d’ape” in modo da formare dei microscopici cuscinetti d’aria.
Per la pulizia è opportuno impiegare acqua con l’aggiunta di CALENDULA T.M. che ha azione disinfettante e cicatrizzante.
L’applicazione di pomata (meglio della crema e soprattutto del gel)a base sempre di CALENDULA favorisce il riequilibrio cutaneo avendo un’azione lenitiva, rinfrescante e disinfettante.

Altri rimedi possono risultare molto utili: APIS MELLIFICA se la cute è solo rosata, se invece è molto rossa e calda BELLADONNA. PETROLEUM è indicato se le zone colpite sono principalmente i genitali e lo scroto. GRAPHYTES se l’eritema prevale nelle pieghe di flessione. Se l’eritema è accompagnato da piccole fessurazioni sanguinanti attorno all’ano estremamente dolorose alla pulizia
può giovare NITRICUM ACIDUM.
Questi rimedi vanno assunti a diluizioni basse 3-4 volte al giorno, dopo aver sentito il parere del medico.