Questo sito contribuisce alla audience di

Ancora libere dissertazioni...

" Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e conoscenza". (Dante Alighieri, Inferno, canto 20:118)

Il Dott. C.W.Ufeland, importante e saggio esponente della Medicina Tedesca al tempo di Hahnemann (1830) già sosteneva un saldo principio della Scienza:

” Trova tutto e trattieni ciò che è buono: questo è e rimane il primo comandamento della Scienza. La Medicina è scienza dell’esperienza, è pratica, è continuo esperimento, e l’esperimento non è mai concluso. Solo l’esperimento, la discussione e la contro-discussione, il continuo e libero studio ed il tempo potranno separare il vero dal falso, l’utile dall’inutile.”

La Scienza deve indagare a tutto campo per spiegare ciò che è oscuro ma che l’esperienza già conferma che esiste: è solo questione di tempo e di volontà. Del resto:

“la comunità scientifica mondiale è ora d’accordo sull’esistenza di una struttura energetica invisibile.” (David Seckel, cosmologo dell’Università della California).

Dunque, non sappiamo il meccanismo d’azione dell’Omeopatia, vi sono varie ipotesi, dalla fisica quantistica ai campi elettromagnetici…In effetti se ci pensiamo bene, noi siamo immersi in un enorme campo elettromagnetico, in una enorme energia: l’ UNIVERSO. I Pianeti con le loro forze gravitazionali di attrazione e repulsione, i Buchi Neri che assorbono luce e materia ( o che forse sono solo dei varchi di comunicazione tra dimensioni energetiche parallele), le Stelle, e lo stesso Sole che emette energia, luce e il cosiddetto “vento solare” che arriva invisibile fino a noi e che ci invade, e le stesse macchie solari (le tempeste solari) che influenzano il campo elettromagnetico terreste, le nostre onde radio, perfino l’umore dell’umanità. Pensate alla nostra Luna e alla sua forza di gravità che influenza enormi masse d’acqua generando appunto le maree…e il nostro organismo non è fatto per il 70% d’acqua? E le nostre cellule che vivono in bagno d’acqua, non sono ferme e immobili, statiche, ma a loro volta vibrano ad una certa frequenza generando a loro volta un campo elettromegnetico, ed emettendo a loro volta energia, l’ Aura. La nostra esistenza dipende quindi dall’ Energia che ci circonda e che a nostra volta emettiamo per poter relazionarci con chi ci circonda, dalle piante ( a loro volta dotate di un campo elettromegnetico: infatti, chi di voi ha il pollice verde può confermare, solo il fatto di parlarci insieme, accarezzare le foglie, le rende più rigogliose), agli animali, ai nostri stessi simili: quante volte abbiamo la sensazione di antipatia o simpatia col nostro vicino solo a “fior di pelle”?

Chissà: le cellule della mucosa del mio rinofaringe in condizioni normali vibrano ad una certa frequenza, mia specifica, e se magari dopo ad una prolungata esposizione ad una corrente fredda e umida si infiamma il tessuto della mucosa e quindi per sua propria reazione difensiva provoca la comparsa appunto del classico raffreddore e quindi le cellule vibrano magari ad una frequenza più elevata? Ecco che compare il raffreddore con caratteristiche ben precise che rispecchiano le caratteristiche di un ben determinato rimedio, ALLIUM CEPA piuttosto che EUPHRASIA, e che utilizzando la giusta diluizione ( e quindi il giusto apporto energetico) va a neutralizzare l’ eccessiva vibrazione delle mie cellule della mucosa infiammata, riportandola così alle condizioni originarie?

Chissà: forse sono solo libere dissertazioni, fantascientifiche, irrazionali, così tanto per dire qualcosa…O forse forse, sotto sotto, una briciola di saggezza c’è ? Alla Scienza e ai Posteri l’ardua sentenza.