Questo sito contribuisce alla audience di

Per smettere l'allattamento al seno.

Per arrestare la produzione del latte materno, quando non è più necessario, naturalmente.

Può accadere che la produzione del vostro latte diventi insufficiente per la voracità del vostro bambino sia per cause naturali o per una vostra malattia o semplicemente perchè siete già nel periodo dello svezzamento avanzato. Come ho già ricordato l’allattamento al seno va sempre incoraggiato e solo in casi particolari andrebbe sostituito dall’allattamento artificiale e quindi se si presenta la necessità di bloccare la produzione del latte, questo dovrebbe fatto nel modo più dolce possibile.

Bloccare la produzione del latte materno è molto semplice dal punto di vista chimico non privo tuttavia di possibili effetti collaterali transitori ( vertigini, mal di testa, nausea) ma anche più seri. Due piccoli rimedi omeopatici fanno al caso nostro: Lac Caninum ( il latte di cagna) e Ricinus (il Ricino, pianta della famiglia delle Euforbiacee) a mio avviso molto più affidabile del primo. Si assume una monodose al giorno, al mattino, per tre giorni, alla diluizione 30 CH. Se poi si ha l’accortezza, dopo l’ultima poppata, di fasciare il seno con una benda elastica alta 15-20 cm, in modo da comprimere leggermente, e assumere regolarmente le dosi, Ricinus, in base alla mia esperienza, è praticamente infallibile. Qualche rara volta non ha avuto pieno successo, ma un secondo ciclo si trattamento ripetuto dopo una settimana, ha dato i risultati sperati.

Parlatene col vostro medico.

Argomenti