Attenti alla tosse! La Tosse Secca, non produttiva.

[Nota: Puoi ricercare altri interessanti articoli dalla homepage della Guida Omeopatia. Potresti trovare notizie di tuo interesse anche sulla Guida di Naturopatia e Fitoterapia.]

Le laringiti e le tracheiti acute danno accessi di tosse secca, non produttiva, di rapida insorgenza, accompagnati o meno da febbre, dovuti ad un’infiammazione appunto delle prime vie aeree superiori. Non siamo quindi in presenza di catarro ostruente che deve essere espettorato, ma l’infiammazione dei tessuti crea un’irritazione fastidiosa che determina lo stimolo della tosse.

Rimedi per la tosse secca o non produttiva. SPONGIA TOSTA, la spugna di mare torrefatta, è il rimedio per la tosse secca, pertussoide, sibilante, simile ad una sega che taglia il legno; presenta irritazione e bruciore della mucosa, migliora con bevande calde, peggiora di notte prima della mezzanotte, in una camera calda. SAMBUCUS NIGRA, il Sambuco Nero, arbusto della famiglia delle Caprifoliacee. La laringite soffocante peggiora verso la mezzanotte, con dispnea intensa e tosse brusca e stizzosa; difficoltà ad espirare, stenosi nasale, migliora stando seduto e con applicazioni di compresse calde sulla parte anteriore del collo.

COCCUS CACTI, è la Coccinella del Messico, insetto degli Emitteri. La tosse è aggravata dal caldo, migliorata in una camera fredda, peggiora alla sera verso le 23 e al mattino al risveglio in maniera stizzosa e spasmodica, con senso di solletico alla laringe, fino all’espettorazione di una mucosità biancastra viscosa e filante. CUPRUM METALLICUM, il rame metallico, è indicato in presenza di tosse secca insistente, spasmodica, pertussoide, con senso di soffocamento e cianosi; migliora bevendo un sorso di acqua fredda.

BRYONIA ALBA, la Brionia bianca, della famiglia delle Cucurbitacee; la tosse è secca con la sensazione che venga dallo stomaco, si aggrava col minimo movimento ed entrando in una camera calda; gli attacchi di tosse sono molto dolorosi a livello retrosternale o toracico per cui si tende a comprimere con le mani appunto il torace per immobilizzarsi e quindi ridurre l’intensità dolorosa. DROSERA ROTUNDIFOLIA, o Erba della rugiada, Rugiada del Sole, è una pianta della famiglia delle Droseracee. La tosse è secca, rapida, straziante, spasmodica, latrante, insorge dopo accessi, parlando, cantando, dolori costali o addominali alleviati dalla pressione delle mani, peggiora di sera, stando coricati, col caldo del letto, dopo la mezzanotte, a volte nausea, a volte vomito alimentare o di una mucosità biancastra filante. La tosse sopraggiunge spasmodica ad accessi soprattutto di notte, dopo la mezzanotte, la voce è roca, a volte sangue dal naso. Ha questo nome perchè le goccioline di succo che stanno tra i peli delle foglie riflettono i raggi del sole; tuttavia è una pianta carnivora: qualsiasi insetto che ha la sventura di posarsi sulle sue foglie viene invischiato dal suo succo particolare e quindi digerito.

RUMEX CRISPUS, la Romice Crespa, pianta della famiglia delle Poligonacee. La tosse è secca con sensazione di prurito alla fossa giugulare dello sterno, continua, che peggiora inspirando aria fredda, pertanto si tende a respirare attraverso un fazzoletto o una sciarpa che ricopre naso e bocca.

 

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • rosy

    03 Oct 2008 - 07:38 - #1
    0 punti
    Up Down

    ormai la mia tosse si è cronicizzata e tutti gli inverni mi accompagna per 3/4 mesi voglio tentare di curarla con l’omeopatia . chi mi vuole aiutare a scegliere il prodotto giusto? graie rosy

  • Profilo di nokiapa

    nokiapa

    17 Feb 2009 - 21:09 - #2
    0 punti
    Up Down

  • Profilo di nokiapa

    nokiapa

    17 Feb 2009 - 21:10 - #3
    0 punti
    Up Down

    Rosy anche io sono nelle tue stesse condizioni hai risolto? Se vuoi mettiamoci in contatto per darci una mano….

  • giovanni

    11 Mar 2009 - 22:50 - #4
    0 punti
    Up Down

    Gentile Dottore desidererei un parere in merito: ho 56 anni e da diversi anni dopo
    aver perso un pò della mia voce accuso
    un solletico forte di tanto in tanto al plesso solare e poi una tosse secca senza
    catarro o altro questo accade in modo marcato periodo gennaio marzo più delle volte quando inspiro)da premettere che non fumo già da 30 anni
    Dottore e grave si può curare?
    spero che mi risponda
    giovanni

Peeplo Search

Vuoi inserire la Search di Peeplo sul tuo sito ?

Provala subito!