Questo sito contribuisce alla audience di

Linux è sicuro?

Spesso si sente raccontare che il sistema operativo Linux è sicuro e quando accade qualcosa di non voluto. ad opera di pirati, subito si accusa il pinguino di non aver tenuto fede alle promesse. Ma allora quanto è sicuro il pinguino?

Questo intervento trae ispirazione da un articolo compaso giovedì
28 ottobre ne “Il sole-24 ore”, in particolare
nell’inserto @lfa.
L’articolo parlava di Kevin Mitnick, ex re
degli hacker, ora cofondatore di un’impresa che si occupa di
consulenza in tema di sicurezza informatica.
Egli afferma che i
sistemi di ultima generazione sono concepiti per essere il più
sicuri possibile e che i difetti sono da cercare nelle persone,
anziché nei software.
Personalmente condivido questa
affermazione, giacché per lavoro mi trovo spesso in situazioni
ove i principi minimi di sicurezza non vengono rispettati oppure
vengono apertamente ignorati. Spesso accade che, negli ambienti
lavorativi, la formazione e l’alfabetizzazione informatica non
abbiano sufficiente spazio. Questa mia affermazione si riferisce
all’intera piramide gerarchica, dai vertici alle radici. Infatti, se
i vertici danno per scontate le principali norme di sicurezza
informatica, e non si occupano in prima persona di infondere la
cultura della sicurezza all’interno della propria azienda (o Pubblica
Amministrazione che sia), a lungo andare la sottovalutazione di
questi aspetti porta a gravi “imprevisti” (qui
cerco di sdrammatizzare, per quanto possibile…
).
Purtroppo
la tendenza, sempre crescente, è disinteressarsi di tali
aspetti fino a quando i problemi sono divenuti troppo evidenti. Molte
volte di reputa che spendere del denaro in un dispositivo (ad esempio
un firewall) o in un software (ad esempio un antivirus) possa essere
sufficiente alla protezione.
A tal proposito mi sento in obbligo
di affermare che “la sicurezza è un modo di pensare,
è un processo, NON un oggetto
”.

Per concludere, a quanti, numerosi, mi chiedono se è
vero che Linux è più sicuro di Windows rispondo
che può anche essere vero, ma tutto dipende da loro e
dai loro comportamenti.

Da dove si inizia, allora, a fare sicurezza? Indubbiamente
dalla formazione.

Le categorie della guida