Questo sito contribuisce alla audience di

83° Festival lirico dell'Arena di Verona

dal 17 giugno al 31 agosto, 50 spettacoli per un'estate all'insegna della più grande tradizione operistica italiana

L’83° Festival Lirico che quest’anno si svolgerà dal 17 giugno al 31 agosto propone 5 titoli e 50 spettacoli: ad inaugurare sarà La Gioconda di Amilcare Ponchielli in un nuovo allestimento affidato a Pier Luigi Pizzi che curerà regia, scene e costumi. L’opera è diretta da Donato Renzetti e tra gli interpreti figurano Andrea Gruber, Marco Berti, Ildiko Komlosi, Carlo Colombara, Elisabetta Fiorillo e la grande “stella” della danza Roberto Bolle. Della Gioconda (che manca in Arena dal 1988) sono previste 7 recite dal 17 giugno al 30 luglio.

Secondo titolo in programma Nabucco di Giuseppe Verdi che, dopo Aida e Carmen, è l’opera più eseguita in Arena con 15 edizioni e 130 rappresentazioni. Quest’anno sarà presente nell’anfiteatro dal 18 giugno al 26 agosto con 13 recite affidate al direttore Vjekoslav Sutej nell’allestimento, già apprezzato dal pubblico negli anni scorsi, di Graziano Gregori (regia e scene) e Carla Teti (costumi). Protagonista uno degli artisti più grandi del mondo e amatissimo dal pubblico areniano, Leo Nucci affiancato da Susan Neves nel ruolo di Abigaille e da Giacomo Prestia in quello di Zaccaria.

Sempre di Verdi, il 23 giugno debutta Aida nell’allestimento ormai celebre di Franco Zeffirelli con i costumi di Anna Anni. Affidata alla bacchetta di Daniel Oren, altro grande beniamino del pubblico, Aida (che sarà in scena per ben 18 serate), avrà come protagonista Micaela Carosi, trionfatrice anche nell’edizione dello scorso anno, affiancata da un Radames di lusso come Josè Cura (recite del 23 e 26 giugno) mentre il ruolo fondamentale di Amneris sarà sostenuto da Tichina Vaughn.

Le ultime due opere del Festival sono fra le più celebri e amate di Giacomo Puccini: il 9 luglio debutta La Bohème cui è riservato il secondo nuovo allestimento dell’estate 2005 affidato dalla Fondazione Arena ad Arnaud Bernard per la regia e a William Orlandi per scene e costumi. Anche quest’opera si avvale della direzione di Daniel Oren ed ha per protagonisti due grandissime voci come quelle di Fiorenza Cedolins (Mimì) e di Marcelo Alvarez (Rodolfo). L’opera avrà 6 repliche fino al 20 agosto.

Ultimo titolo in cartellone, Turandot con 5 rappresentazioni dal 13 al 30 agosto.
L’opera che è la più rappresentata in Arena tra quelle di Puccini con 13 edizioni e 103 rappresentazioni, si potrà vedere nell’allestimento del regista russo Yuri Alexandrov (con scene e costumi di Vjacheslav Okunev) che ha debuttato con successo nell’estate 2003. Accanto ad Andrea Gruber nella parte della principessa di gelo, ritorna Josè Cura nel ruolo di Calaf.

Ulteriori informazioni sul Festival Lirico 2005, anche relativamente ai prezzi dei biglietti e alle modalità di acquisto, si possono trovare sul sito internet www.arena.it o telefonando al numero 045/8005151. Sullo stesso sito Internet, dal mese di giugno si potrà conoscere il Festival Lirico 2006.

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • marco.positive

    17 Jun 2009 - 16:36 - #1
    0 punti
    Up Down

    Se posso dare un suggerimento, non perdetevi gli appuntamenti di Anteprimaopera (www.anteprimaopera.it) a Palazzo Poeta Verità, a Verona.

    I commenti e le opinioni sulle serate si trovano su www.operaverona.com