Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

« precedenti 10
  • Terziario e commercio, canali di riciclaggio

    In base all'ultima relazione dei servizi segreti, risulta che la camorra, fra l'altro, sta alimentando i settori del terziario e del commercio per riciclare agevolmente il danaro

  • Pascalone 'e Nola e Pupetta Maresca

    La vicenda, all'epoca di grandissima attualità, di un capo della camorra e di sua moglie

  • Il giuramento di sangue nella camorra

    Raffaele Cutolo aveva predisposto un "giuramento di sangue" suggestivo e suggestionante, con abbraccio finale fra "cumpare" e "cumpariello"

  • Rafele Cutolo al manicomio di S. Eframo

    Nel '77 la corte di Assise di Appello di Napoli invia don Raffaele Cutolo, capo della Nuova Camorra Organizzata, in manicomio per un periodo non inferiore a cinque anni. E' una grande vittoria per Cutolo che scrive una poesia per festeggiare l'avvenimento, poesia tratta da "Il camorrista", del grande giornalista Giuseppe Marrazzo, uno dei più valenti analisti italiani della marginalità e della devianza del Novecento. I punti e le virgole sono quelli originali, perché a Cutolo "la punteggiatura ha sempre dato fastidio"

  • 'A canzone 'e Ciccio Cappuccio

    In occasione della morte del noto capo camorrista Ciccio Cappuccio, avvenuta a Napoli nel 1892, il poeta Ferdinando Russo scrive una poesia che vuol ricordare la vita del "Re dei guappi" e l'ambiente nel quale è vissuto

  • La camorra a Salerno nell'Ottocento

    A cavaliere della metà dell'Ottocento si svolgeva a Salerno un "processone" contro presunti camorristi e la repressione più severa veniva praticata contro i malavitosi attraverso lo stato d'assedio, la deportazione e il carcere

  • L'etimologia del termine camorra e le sue origini

    Taluni tentativi di definire la controversa etimologia della parola "camorra", per comprendere meglio i primi riferimenti e le originarie attività

  • Camorra impresa e camorra massa

    La camorra carceraria e antiche memorie sulla consorteria dei camorristi