Questo sito contribuisce alla audience di

Le prostitute in Europa

Il meretricio e le leggi europee sulle case chiuse

Nell’ambito di un articolo pubblicato dal settimanale “Panorama”, intitolato “Lucciola sì, ma professionista”, a cura di Anna Maria Angelone, vi sono riferimenti ad alcuni paesi europei e alle loro leggi riguardanti il mondo prostituzionale. In Danimarca sono proibite le case chiuse e lo sfruttamento della prostituzione, mentre in Francia vi è un movimento piuttosto ampio che si schiera a favore della riapertura delle “case”, un pò come in Italia. In Germania la prostituzione è legale purché le prostitute paghino le tasse e si sottopongano a regolari visite mediche, alla stessa stregua della Grecia dove i bordelli sono autorizzati con obbligo di registrazione e di puntuali controlli sanitari. In Inghilterra la prostituzione non è proibita, ma sono coloro che abbordano le prostitute per strada a commettere un reato, esattamente come in Svezia dove dal 1999 sono punibili i clienti delle meretrici. Mentre in Spagna la prostituzione è legale, in Portogallo le case di tolleranza sono vietate.