Questo sito contribuisce alla audience di

Lavorare in Europa

Lavorare in Europa cercando l'impiego dall'Italia o direttamente in loco.

In tempi di integrazione europea e di Mercato Unico all’interno del quale sono sancite la libertà di circolazione dei lavoratori diventa quasi normale decidere di andare a cercare lavoro all’estero. Ma è importante che vi rendiate prima conto di quale nazione può essere più favorevole in termini di condizioni di vita e di lavoro; la disoccupazione è presente in tutta Europa e quindi un posto interessante potrà essere più facilmente raggiunto se possedete certe caratteristiche, come ad esempio:

- una discreta conoscenza della lingua del paese che vi ospita;

- una professionalità, o almeno delle potenzialità, che vi possano far preferire al personale locale;

- dei riferimenti, o delle relazioni, che vi agevolino l’inserimento.

Ricordatevi che ogni Paese ha le sue consuetudini. La scrittura di un curriculum per l’Inghilterra o la Germania è diversa da quella per l’Italia. Le leggi che regolamentano i rapporti di lavoro o gli aspetti previdenziali sono anch’essi differenti.
Il consiglio è quindi di pianificare con attenzione il vostro progetto avvalendovi di strutture e fonti informative idonee.

Ogni cittadino europeo ha diritto a soggiornare negli altri stati dell’Unione e cercarvi un impiego entro un limite di tempo che di norma + di 6 mesi. Per chi cerca lavoro recandosi direttamente in loco, è opportuno rivolgersi agli uffici del lavoro. Si chiamano ANPE in Francia, Arbeitsamt in Austria e Germania, Bureau de Placement in Belgio, Jobcenter in Gran Bretagna.

Come cittadini comunitari, si ha il diritto di usufruire di tutti i servizi. Ci si può iscrivere alle liste di collocamento avendo diritto alla stessa assistenza fornita ai disoccupati nazionali.

Normalmente è relativamente più semplice trovare lavoro temporaneo, ottimo per iniziare ad ambientarsi e sostenersi economicamente.

Un discorso a parte meritano le agenzie di lavoro interinale. Sono presenti in molti molti paesi europei come Francia, Spagna, Svizzera, Germania, Belgio e offrono posti a tempo determinato di livello medio-alto. Il lavoratore è retribuito da un’agenzia che affitta le sue prestazioni ad un azienda.

Per individuare aziende interessanti, può essere utile anche rivolgersi agli Uffici per il Commercio Estero delle Camere di Commercio e selezionare le aziende che hanno interessi nel paese che vi interessa. Molte aziende multinazionali mettono su Internet le loro richieste d’impiego.

Buone indicazioni pratiche e liste di opportunità ve le possono fornire gli euroconsiglieri della rete (Eurosportelli) presenti in tutte le regioni.

Link correlati