Questo sito contribuisce alla audience di

Inizia la guerra contro l'Iraq

La tanto paventata guerra contro l'Iraq purtroppo è iniziata.

Fire

Alle 5.25, ora locale (Kwait), da un bunker situato su una collina a ridosso del confine Kwait-Iraq è partito il primo missile.

Quasi contemporaneamente due sottomarini e quattro navi, tra cui l’incrociatore Donal Cook, in navigazione nel Golfo, lanciavano i loro missili a lungo raggio i Tomahawck.

Così è partita l’”Operation Iraqi Freedom” ha detto un ammiraglio della portaerei Abraham Lincoln in navigazione nel Golfo.

Qualche ora dopo, dalla base Al Udeid, nel Qatar, sono partiti i cacciabombardieri invisibili Stealth per la seconda ondata di bombardamenti.

Gli obiettivi sono stati: la città di Bagdad dove alla prime luci dell’alba si sono sviluppati degli incendi, convogli di mezzi, probabilmente alti esponenti del governo di Saddam in fuga dalla città.

Non si è a conoscenza se questi “obiettivi di opportunità” come tali sono stati definiti dal portavoce americano, siano stati effettivamente colpiti.

Nella mattinata, dall’Iraq, sono stati lanciati alcun i missili Scud in direzione del Kwait.

Le batterie antimissile Patriot sono riuscite a neutralizzarne due, mentre altri due si sono diretti all’interno del deserto kwaitiano.

Gli specialisti americani stanno esaminando i rottami per stabilire se trattasi di armi chimiche.

Praticamente le ostilità sono cominciate, nei prossimi giorni si potrà capire se sarà una guerra di breve o lunga durata. Sicuramente sarà una guerra che coinvolgerà tutti più o meno direttamente.

logo

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti