Questo sito contribuisce alla audience di

Breve excursus sulle Ere Geologiche - parte II

Era Paleozoica

E’ caratterizzata da grandi formazioni di rocce sedimentarie, soprattutto di origine marina, e da grandi movimenti orogenetici contemporaneamente ad un’intensa attività vulcanica, ricordiamo le grandi orogenesi Ercinica e Caledoniana. Nel corso di questa era gli organismi viventi ebbero un enorme sviluppo evolutivo, sia con l’arricchimento di nuove forme marine e la comparsa dei vertebrati che con la conquista delle terre emerse da parte dei vertebrati stessi e la loro conseguente diffusione.

Terreni paleozoici sono presenti nell’Europa centrale, nella Scozia, Alpi e Sardegna.

Cambriano: La flora è presente con le sole alghe. La fauna invece è gi à abbastanza ricca e differenziata ed è costituita da quasi tutti i tipi di invertebrati marini. Fossili guida sono i Trilobiti. artropodi col corpo diviso longitudinalmente in tre settori.

Siluriano: in questo periodo compaiono le prime piante terrestri differenziate come le Briofite, le Psilofite, e le Pteridofite. La fauna comprende, oltre tutte le specie di invertebrati marini, anche gli ostracodermi (Agnati), i primi pesci cartilaginei che insieme a quelli corazzati (Placodermi) rappresentano i primi vertebrati provvisti di mascella.

Devoniano: Si diffondono sempre più le Pteridofite. La fauna marina si accresce di nuove numerose specie di pesci. I vertebrati conquistano la terraferma. Compaiono i primi anfibi con il corpo corazzato, capaci di respirare nell’ambiente subaereo.

Carbonifero: In questo periodo del Paleozoico la vegetazione diventa di una ricchezza straordinaria. Sia sulla terraferma che nelle paludi ed ambienti umidi è costituita da Briofite, Equisetales, gigantesche pteridofite e dalle prime gimnosperme. Da questa vegetazione, tipica dei climi tropicali, si formarono i grandi giacimenti di carbon fossile. Compaiono le prime forme rettiliane.

Permiano: per cambiamenti climatici che determinarono la scomparsa di zone aride, si ridusse di conseguenza gran parte della flora carbonifera mentre si sviluppano la Gimnosperme. La radiazione dei rettili aumenta sempre di più.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti