Questo sito contribuisce alla audience di

Breve excursus sulle Ere Geologiche - Parte III

Era Mesozoica

Al contrario dell’ERA precedente (la Paleozoica), quella Mesozoica rappresenta un periodo di relativa calma sotto il profilo prettamente orogenetico e dell’attività vulcanica. Antiche terre furono sommerse dai mari e si formarono immensi sedimenti anche di natura organogena. Il clima era di tipi caldo umido ed abbastanza uniforme.

Triassico: Questo periodo si chiama così perché ha la caratteristica di presentarsi in tre strati di rocce : rocce continentali desertiche, rocce sedimentarie marine e rocce continentali. La flora è dominata dalle Gimnosperme che raggiungono il loro massimo sviluppo. Continua la diffusione dei rettili con forme di dimensioni sempre più gigantesche.
Nei mari si evidenziano particolarmente le ammoniti, cefalopodi con conchiglia avvolta a spirale piana. Compaiono i primi mammiferi marsupiali.

Giurassico: Compaiono le prime Angiosperme. I rettili raggiungono dimensioni enormi, specializzandosi sempre più ed invadendo tutti gli ambienti. Alle forme terrestri si aggiungono forme marine, d’acqua dolce ed altre atte al volo (Pterosauri). Di questi periodo sono i fossili dei primi uccelli.

Cretaceo: compaiono le prime Angiosperme dicotiledoni, le prime piante con fiori come le magnoliflore e le chorisie. Sulla terraferma dominano incontrastati i rettili. Compaiono i primi mammiferi placentati, Nel mare le ammoniti sono ancora una specie molto diffusa. Fossili guida sono però le riudiste, molluschi lamellibranchi con valve asimmetriche. Alla fine del Cretaceo tutti i grandi rettili e le ammoniti scompaiono per molteplici cause es. climatiche, biologiche ma soprattutto il rovinoso impatto dell’enorme asteroide caduto al largo di quello che attualmente è la Penisola dello Yucatan.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti