Questo sito contribuisce alla audience di

A Palermo nel 2007 una scuola nazionale di cinema

I locali ospiteranno anche laboratori e iniziative di diversa natura

Le Officine Ducrot dei Cantieri culturali alla Zisa di Palermo accoglieranno fra 2 anni la scuola nazionale di cinema. In programma la realizzazione di un teatro di posa per riprese cinematografiche, una sala visione, un’aula per la proiezione di pellicole 16 e 35 millimetri e e un laboratorio fotografico. Ad eseguire i lavori sarà un’associazione temporanea di imprese. L’importo contrattuale è di 4 milioni e 106 mila euro.
Aprire la Scuola nazionale di cinema a Palermo - sottolinea il sindaco Diego Cammarata - significa offrire ai giovani la possibilità di sfruttare capacità e talenti che, altrimenti, sarebbero destinati ad emigrare per potersi affermare. Questo, inoltre, è un tassello fondamentale nel piano di riconversione dei Cantieri, che comprende, fra l’altro, anche il Museo Euromediterraneo delle Arti Contemporanee.

I locali saranno idonei anche alla realizzazione di laboratori di varia natura: sartoriali, di pittura, disegno, ceramica o scultura.

Le categorie della guida