Questo sito contribuisce alla audience di

CONVERSANO ANCORA TRICOLORE

I pugliesi si confermano Campioni d'Italia battendo anche in garatre il Merano davanti a quasi 5000 tifosi in tripudio.

ROMA – Davanti al proprio pubblico, il Conversano si laurea, per il secondo anno consecutivo, campione d’Italia. Nella terza sfida scudetto, Merano soccombe di fronte alla grande prestazione della formazione pugliese, capace di bissare, dunque, il successo dello scorso anno. In avvio, le due squadre si equivalgono, battendosi punto a punto fino al 7-7. A metà primo tempo esce dal guscio Conversano, che prende 5 gol di vantaggio che gli permettono di chiudere il primo tempo sul 17-12. Nella ripresa, la formazione di casa amministra senza troppi problemi, arrivando anche al +8 del 24’ (30-22). Il finale di gara è un tripudio biancoverde. Davanti a circa 3000 spettatori, Conversano chiude sul 33-26 che gli permette di arrivare per il secondo anno consecutivo in Champions League. La gara, ripresa dalle telecamere di Rai sport Satellite, sarà proposta domani sera alle ore 22:30.

Così la serie

Gara 1: Conversano-Merano 28-20

Gara 2: Merano-Conversano 23-28

Gara 3: Conversano-Merano 33-26

IL TABELLINO DI GARA 3

CONVERSANO - MERANO 33-26 (pt 17-12)

CONVERSANO: Fovio, Tarafino 5, D’Alessandro V. 2, D’Alessandro N., Nihazura 7, Beharevic 1, Radtchenko 9, Pop 3, Fusina 3, Di Maggio, Napoleone, Minunni, Lopasso, Opalic 3. All: Dumnic.

MERANO: Menini, Niederwieser, Szepkis 8, Larcher, Gerstgrasser 2, Bene 5, Gufler , Kovacevic 5, Popov 5, Marsoner, Prantner 1, Santer, Heinz, Mach. All: Gotsch.