Questo sito contribuisce alla audience di

Parchi e sentieri a portata di disabili

Pronti due nuovi rifugi escursionistici senza barriere architettoniche collegati al Grande Anello dei Sibillini

Parchi e sentieri a portata di disabili

Pronti due nuovi rifugi escursionistici senza barriere collegati al Grande Anello dei Sibillini

 Altri due rifugi escursionistici collegati al Grande Anello dei Sibillini, rigorosamente senza barriere architettoniche, sono pronti per ospitare turisti e appassionati della montagna. Da pochi giorni sono aperte le strutture di Fiastra e di Colle le Cese nel comune di Arquata del Tronto.
Entrambi i rifugi si trovano nelle vicinanze dei due percorsi accessibili alle persone con disabilità che il Parco ha predisposto nell’ambito del progetto ‘Un Parco per tutti’, lo stesso che ha portato alla creazione del Grande Anello e dei punti tappa ad esso collegati. Tutti i rifugi del Grande Anello sono privi di barriere architettoniche.


A poco più di un mese dall’apertura del primo rifugio escursionistico del Parco – quello di Colle di Montegallo – sta prendendo forme sempre più definite il progetto che ha portato alla realizzazione del Grande Anello dei Sibillini. Lungo i 120 km di sentiero segnalato che tocca tutto il territorio del Parco e che attraversa i centri abitati più nascosti e permette di scoprire le bellezze naturali ed artistiche dei Sibillini, sarà presto possibile alloggiare in quasi tutti gli otto punti tappa previsti dato che entro l’estate anche i rifugi di Cupi di Visso e di Campi di Norcia verranno aperti.

Il rifugio di Colle le Cese, ex rifugio Città di Ascoli, è situato nei pressi della stazione sciistica di Forca Canepine, in una posizione molto panoramica da cui si gode dello spettacolo offerto dai Piani di Castelluccio da una parte e dei Monti della Laga dall’altra. La struttura conta su 37 posti letto, dispone di un bar e di un ristorante per 70 coperti dove sarà possibile apprezzare i piatti della cucina tipica locale. Il rifugio è gestito dalla società Il Grande Anello ed è possibile prenotare contattando direttamente la struttura allo 0736.808198.

L’altro rifugio si trova a Fiastra, a ridosso delle pendici del Monte Coglia, vicino al centro abitato, in località Tribbio. E’ gestito dalla cooperativa Alcina, dispone di 18 posti letto e può ospitare fino a 45 persone per il vitto. Per prenotare, gli interessati potranno chiamere il numero 0737.527027.  

if(document.layers){document.write(”
“)}

Link consigliati:

Parco dei Sibillini