Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

  • L’esame degli aminoacidi. Un utile strumento diagnostico

    Nella mia premessa a questa Guida ho insistito sul fatto che ognuno è unico e che i vari malati, anche se raggruppati insieme sotto il nome di una determinata malattia, presentano in realtà un quadro individuale diverso in ognuno; se si riesce a individuare i fattori che in ognuno hanno causato il sorgere di uno stato di cattiva salute, si riesce in genere anche a migliorare la salute. Appare quindi evidente l’importanza di ricorrere a dei test diagnostici adeguati per accertare le cause primarie della cattiva salute nei singoli ammalati. A questo riguardo, i test consueti, pur ovviamente indispensabili per scoprire le disfunzioni più evidenti e pericolose, in certi casi non sono sufficienti per svelare le origini dei problemi presenti in un organismo.

  • Farmaci. Un test individuale per accertare rischi e benefici.

    I progressi della diagnostica genetica consentono oggi di accertare, con un tipo di test molto semplice in cui vengono esaminati i polimorfismi genetici, quanto siano elevate, per ognuno, le probabilità di effetti collaterali dannosi di determinati farmaci.....

  • Integratori alimentari. Quali e quanti? Come accertarlo?

    Abbiamo tutti delle necessità biochimiche uniche: alcuni possono avere necessità di supplementi nutrizionali in quantità maggiore di altri. Alcuni possono avere una mancanza ad esempio di CoQ 10 mentre altri possono avere una maggiore esigenza di vitamina B1, e finora era molto difficile accertare le esigenze specifiche di integratori alimentari per ognuno. Ora tuttavia, grazie al progresso tecnologico, vi è finalmente un test che consente di testare la biochimica individuale allo scopo di determinare le esigenze specifiche di determinati integratori per ognuno.

  • Omocisteina. Il nemico sconosciuto

    Pochi hanno ancora sentito parlare di questa sostanza, che svolge un ruolo importante in quasi tutte le malattie croniche e nell’invecchiamento precoce. Il controllo della quantità di omocisteina presente nel sangue, come sostengono alcuni, sarebbe altrettanto, se non ancora più importante, di quello del colesterolo.

  • accertamenti (2)

    Ritengo che al centro dell'attività medica dovrebbe esservi la prevenzione, e a tale riguardo ho a lungo cercato dei tests che permettesse di individuare i problemi di salute in una fase molto precoce, quando è ancora relativamente facile mettervi riparo, e che consentissero di individuare e seguire con maggiore facilità l’esito della varie misure terapeutiche adottate. I tests qui elencati intendono appunto venire incontro a queste esigenze.

  • Per una strategia tagliata su misura per ogni ammalato cronico

    Se si riesce ad accertare quali siano le cause di fondo di una malattia cronica si riesce anche, di solito, a trovare il trattamento giusto. A questo scopo possono essere molto utili, oltre ai classici accertamenti diagnostici, alcuni altri procedimenti, magari non (ancora) offerti dal Servizio Sanitario pubblico, ma molto utili per elaborare una strategia, tagliata su misura, comprendente i trattamenti medici più efficaci per ognuno.