Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • Diabete: notizie sui farmaci

    Buone e cattive notizie sui farmaci per il diabete: iniziamo da quella cattiva; secondo l'agenzia britannica di sorveglianza sui farmaci, il Rosiglitazone/ Avandia dovrebbe essere ritirato dal mercato dato il cattivo rapporto rischio/beneficio. Vi è invece una conferma autorevole sull'efficacia di una sostanza che avevo segnalato in un intervento di 3 anni fa.......

  • Una medicina efficace per il colesterolo si rivela efficace anche per il diabete

    Alcune medicine da tempo usate e di sperimentata efficacia per abbassare livelli di colesterolo troppo elevati, si sono rivelate, in alcune sperimentazioni, efficaci anche per il diabete…

  • Osteocalcina. E' importante anche contro il diabete

    Stanno emergendo nuove conoscenze sul ruolo svolto dall'osteocalcina non solo per la salute delle ossa ma anche per il metabolismo degli zuccheri. Per la produzione adeguata di osteocalcina è essenziale la vitamina k, spesso carente nell'alimetnazione moderna...

  • Nuove medicine per il diabete ora anche in Italia.

    Sono ora disponibili anche in Italia delle medicine (sitagliptin, Vildagliptin e Byetta) contro il diabete basate su nuovi principi d'azione. Tuttavia negli anni trascorsi, negli Stati Uniti, dove questi preparati sono in vendita da alcuni anni, sono emerse anche alcune voci che mettono in guardia contro alcuni possibili pericoli derivanti da questi nuovi farmaci.

  • Nesso tra diabete e rame.

    Uno studio pubblicato nel 2004 sulla rivista americana “Diabetes”, con il titolo “Regeneratiion of the Heart in Diabetes by Selective Copper Chelation” (Rigenerazione del cuore in caso di diabete, tramite una chelazione selettiva del rame) metteva in rilievo l’esistenza di un preciso collegamento tra un eccesso di rame nell'organismo ed alcuni tipi di diabete. Su questa linea proseguono le sperimentazioni dell'industria della Nuova Zelanda che sta sviluppando una medicina diretta a mettere rimedio ai danni prodotti dall'eccesso di rame...

  • L'aspirina contro il diabete?

    L'acido salicilsalicilico, simile all'acido acetilsalicilico ( e cioè all’ aspirina) ma apparentemente privo degli effetti collaterali (emorragie e problemi gastrici) ai quali può dar luogo l'aspirina, ha rivelato, in un primo studio, sorprendenti risultati favorevoli contro il diabete di tipo 2, tanto che sono state ora avviate sperimentazioni cliniche su larga scala per accertare se questi risultati saranno confermati....

  • Diabete I e integratori a base di N-acetilglucosamina

    L'University of California - Irvine, ha pubblicato i risultati di uno studio (1), effettuato per ora solo su animali di laboratorio, in cui sono stati ottenuti risultati favorevoli sia per il diabete di tipo I che per la sclerosi a placche, con una sostanza, già diffusa ed impiegata come integratore alimentare, l' N-acetilglucosamina (GlcNAc), che è riuscita ad ostacolare l'attacco di tipo autoimmunitario dell'organismo contro se stesso, che si verifica in queste malattie.

  • Efficace anche per il diabete una medicina usata per l'artrite

    Scienziati dell'Università di Zurigo hanno scoperto che una sostanza, l'anakinra, da poco tempo in uso per combattere l'artrite reumatoide, consente di ottenere risultati favorevoli anche nel diabete di tipo II. L'anakinra (preparato che fa parte delle cosiddette terapie "biologiche", in quanto riproduce una sostanza normalmente presente nell'organismo), provvede a contrastare la produzione dell' interleuchina 1. L'interleuchina 1 (IL-1) svolge un ruolo importante nel sorgere delle infiammazioni, in particolare reumatiche, ed il fatto che la sua riduzione porti ad un miglioramento del diabete conferma quanto da tempo sospettato in merito al ruolo che nel diabete svolgerebbe la presenza di uno stato infiammatorio nell'organismo.

  • Un nuovo tipo di diabete

    Una piccola parte dei diabetici diagnosticati in giovanissima età potrebbe, secondo studi recentissimi, non aver bisogno d‘insulina, come si era sempre ritenuto, e dovrebbe essere curata invece con farmaci antidiabetici per via orale.

  • La gardenia: non solo profumata ma efficace contro il diabete

    Si legge spesso che determinate piante sarebbero efficaci contro il diabete ma quando si prova a prenderle, in base al ragionamento del "tanto anche se non fa bene non fa male", in genere si rimane delusi e ci si domanda come mai tante piante che producono effetti antidiabetici straordinari sui topi, non ne producano quasi nessuno sugli uomini! Ho pertanto finora evitato, nonostante la mia formazione specifica in fitoterapia presso l'Università di Siena, di parlare di rimedi contro il diabete a base di piante, anche se ve ne sarebbero in realtà alcune per le quali vi sono molti e fondati "indizi", se non prove, di efficacia. Recentemente però ho letto una notizia che, per il prestigio scientifico delle persone ed istituzioni coinvolte, mi sembra molto interessante.