Questo sito contribuisce alla audience di

Agopuntura per gli occhi. Sistema John Boel

A seguito delle numerose domande di informazioni che mi pervengono, riporto qui la traduzione di alcune delle pagine del sito web danese dell'Agopuntore John Boel, che dopo decenni di studio, ha elaborato questo sistema di trattamento contro le malattie degli occhi

In aggiunta a quanto ho gia’ scritto nella pagina dedicata alle malattie degli occhi, riporto qui una traduzione di alcune pagine del sito www.akupunktur2000.dk, dell’agopuntore danese John Boel, con il quale ho effettuato anch´io una formazione in questo sistema di agopuntura per le malattie degli occhi, che sta raggiungendo una sempre maggiore notorieta’ anche in Germania, Austria e Svizzera, dove e’ praticato da numerosi medici specialisti per gli occhi.
Ecco la traduzione
Pagina Iniziale: ” Agopuntura 2000 considera la salute da un punto di vista completamente nuovo. In questo sito potete apprendere cosa è possibile ottenere con questo sistema per voi e per i vostri cari.
Potete tra l’altro leggere in merito al trattamento di ciechi ed ipovedenti – pazienti che erano stati abbandonati come casi senza speranza da medici specialisti in malattie degli occhi. Negli anni recenti, abbiamo trattato circa 5000 pazienti con malattie degli occhi provenienti da tutte le parti del mondo, e nel 70% dei casi il trattamento ha avuto successo.
Con Agopuntura 2000 è inoltre possibile curare più dell’80% delle persone che soffrono di dolori.
E’ stato documentato che per il trattamento dei dolori Agopuntura ha un’efficacia doppia rispetto all’agopuntura cinese.
Agopuntura 2000 è stata presentata per la prima volta al pubblico il 2 gennaio 2000 in un congresso mondiale che ha avuto luogo a Colombo
Qui, scienziati provenienti da più di 100 paesi si sono incontrati per scambiarsi esperienze e per conoscere le notizie più recenti sia dall’occidente che dall’oriente.
Alcuni degli scienziati partecipanti avevano una formazione scientifica mentre gli altri provenivano dall’ambiente della medicina alternativa. Comune a tutti era peraltro la scoperta che la medicina occidentale non dispone delle risposte necessarie per curare le malattie croniche.
Per un’ora e mezzo ho dovuto presentare i risultati di centinaia di ore di ricerca in un modo comprensibile per tutti.
Credo che ci sono riuscito
Perché il risultato è stato che il Consiglio direttivo della “Università Internazionale Aperta per Medicine Complementari” ha deciso unanimemente di nominarmi
“Agopuntore del Secolo”
Benvenuti al sistema di salute del futuro
John Boel”
Ecco ora la traduzione della pagina “Perche’Agoupuntura 2000 funziona
“Questa è la scoperta di John Boel: “Intorno a tutte le articolazioni vi sono dei punti di riflesso molto sensibili, che sono collegati alle diverse parti del cervello.
Ho scoperto un sistema di microagopuntura interamente nuovo e diverso, e sono stato abbastanza ottimista da chiamarlo “Agopuntura 2000″.La ragione di questo nome è che potrebbe veramente trattarsi del sistema di agopuntura del futuro. Funziona in modo diverso da tutti gli altri sistemi di agopuntura, ad eccezione forse del sistema di agopuntura della calotta cranica.
I punti trattati da Agopuntura 2000 si trovano intorno a tute le articolazioni del corpo. Intorno alle articolazioni vi è una struttura speciale, che nella sua funzione ha una somiglianza forte con il tessuto cerebrale. È questa la chiave della modalità di funzionamento di Agopuntura 2000. ”
Traduzione della pagina “La ragione per cui Agopuntura 2000 funziona”
La differenza principale tra Agopuntura 2000 ed altri metodi di agopuntura è che Agopuntura 2000 funziona tramite il cervello. Facciamo l’esempio di un paziente che ha la sciatica. Quando si trova il punto abbastanza esatto (direttamente nel punto di riflesso corrispondente) con un ago d’agopuntura, ecco cosa accade:
Il paziente sente una corrente debole elettrica, che non è sgradevole.
Ciò è causato dal fatto che l’inserimento dell’ago d’agopuntura avvia un processo elettrico, in cui una corrente con una precisa frequenza elettrica è emessa.
Ogni punto di agopuntura emette la sua propria frequenza unica.
La corrente con questa frequenza particolare percorre i sentieri nervosi fino a raggiungere l’area del cervello, che è in connessione ccon (è controllata da) la parte esatta del corpo che è malata. Da quest’area, un segnale è inviato all’Ipotalamo, che analizza il segnale e lo trasmette alla ghiandola pituitaria.
La ghiandola pituitaria reagisce al segnale rilasciando determinati ormoni nel circolo ematico.
Gli ormoni nel sangue inducono gli organi e ghiandole che producono ormoni a produrre e rilasciare varie sostanze, come ad esempio alcuni ormoni molto importanti, che attenuano il dolore, chiamati endorfine. Il rilascio di queste endorfine fa sparire il dolore e così il mal di schiena, o gli altri problemi del paziente, è risoattenuato.
Il trattamento con l’agopuntura provoca anche il rilascio di sostanze regolatrici, come ad esempio degli enzimi e degli ormoni come il cortisone e l’adrenalina.
Effettuando un’analisi del sangue subito prima e dopo un trattamento d’agopuntura, si è in grado di accertare che oltre 200 processi hanno luogo nel corpo.
La causa tecnica del rilascio dell’impulso è che si verifica un minuscolo danno al tessute quando è inserito un ago. Non si tratta di un danno durevole, o pericoloso, o che comprometta la salute, ma di un micro-danno. “Il punto”ordina al cervello di cercare di riparare il micro-danno, e così, contemporaneamente, mette riparo/cura il problema effettivo.
Per esempio, abbiamo un paziente che ha dei problemi alla spalla. L’agopuntore trova il punto di riflesso per la spalla, e lo trova con esattezza. La parte del cervello che controlla la zona in cui è stato inserito l’ago, cercherà di riparare il danno alla spalla. Contemporaneamente all’emissione delle sostanze sopra descritte, queste sostanze affluiscono al punto di riflesso menzionato. E’ così caso la spalla inizia immediatamente a riparare questo danno, o in altre parole inizia la guarigione della spalla.
Mette Bloch, che è u doppio campione del mondo nel remare, ha potuto guarire la sua spalla in questo modo.
La scienza ci ha insegnato che tutte le cellule in tutto il corpo sono sostituite nel giro di alcuni anni, eccetto le cellule nervose e del cervello. In teoria, non vi sarebbe quindi quasi nessuna malattia che non possa essere guarita con Agopuntura 2000. Ma dato che questa scienza è ancora così nuova, non ci azzardiamo ad effettuare questa affermazione. Si vedrà nel corso della futura ricerca. Ma quello che già ora sappiamo è che Agopuntura 2000 ha un effetto drammatico anche su alcune malattie croniche molto serie.
Cura
Ribadiamo ancora una volta:abbiamo iniziato questo processo tramite l’inserzione di un ago nel punto-riflesso corrispondente. Il fenomeno che segue è molto interessante: ora gli ormoni e altre sostanze riparatrici scorrono con il sangue fino all’area ammalata ed iniziano subito un processo curativo.
Per esempio se un paziente ha un mal di schiena -non importa per quale motivo- le sostanze affluiscono verso la zona ammalata nella schiena ed iniziano immediatamente a curarla. Se l’agopuntore è riuscito a trovare il punto d’agopuntura con esattezza, c’è un’immediata, attenuazione del dolore .
Se si tratta di un paziente con degenerazione maculare. Inizia una guarigione della retina nell’occhio. Se si tratta di un paziente con sclerotizzazione delle arterie del cuore (angina pectoris), inizia un’ immediata dilatazione dei vasi sanguigni ecc.
La Prova
La mente ed il corpo cooperano in una maniera fantastica, in modo che le diverse sostanze si completano l’una con l’altra. La prima cosa che succede è che inizia l’azione delle endorfine. (L’endorfina è anche chiamata la morfina prodotta dal corpo stesso, poiché è una potente sostanza alleviante del dolore).
Vediamo quindi che il dolore scompare in pochi secondi dopo che l’ago è stato inserito nel punto giusto.
Prendiamo l’esempio di una storta nel collo. Le endorfine rimuovono il dolore in modo che si riesce a girare il collo liberamente, senza dolore. Altri ormoni iniziano a rimuovere l’edema, che preme sul nervo e causa il dolore. Altri ormoni iniziano a far rilassare i muscoli ecc. Tutte queste sostanze cooperano nella cura del paziente.”

Questa e’ la traduzione della pagina “Trattamento dei ciechi ed ipovedenti”
“Nel corso degli ultimi 14 anni, abbiamo trattato circa 5000 pazienti con molte, diverse malattie degli occhi. All’inizio, soltanto il 25 % dei casi traeva giovamento dai trattamenti. Oggi, otteniamo il 70% di risultati positivi.
Vi sono più di 10.000 diverse malattie degli occhi. Ciò non significa che possiamo curare il 70% di tutti i pazienti. Nella maggioranza dei casi, possiamo più o meno ottenere dei miglioramenti della vista, e ciò è possibile per circa il 70% di tutti i ciechi ed ipovedenti, qualunque sia la malattia della vista di cui soffrono.
Poiché la vista è indubbiamente uno degli organi sensoriali più importanti, la cura di malattie degli occhi considerate incurabili ha catturato l’attenzione della stampa. Ci sono stati, sul nostro trattamento, più di 100 articoli di giornali e riviste e più di 50 programmi radio-televisivi, in Danimarca ed all’estero.
Tutto questo ed altro è descritto nel mio libro: “Una buona prospettiva”, in cui si può leggere sul trattamento della degenerazione maculare ed altre malattie “incurabli” degli occhi, nonché su ciò che è possibile fare da soli per migliorare la vista.
Ecco qui alcuni brevi estratti dal libro.
“La storia dietro l’Agopuntura degli occhi”.

Un medico specialista in malattie dell’occhio sperimenta con un trattamento di agopuntura e rimane esterrefatto per i risultati che, con il mio metodo di agopuntura, riesce ad ottenere nel trattamento di malattie degli occhi “incurabli”.
Totalmente cieche - nove persone hanno ritrovato la vista. Su un totale di 5000 pazienti trattati, soltanto 16 erano totalmente ciechi. Il più giovane aveva cinque mesi ed il più vecchio aveva 79 anni. La copertina del libro è dipinta dall’artista Søren Egebak, che è uno dei nove ciechi trattati che hanno riacquistato la vista.
La prima paziente cieca, Kirsten ha ritrovato la possibilità di vedere le sue dita già dopo il primo trattamento.
Pazienti ciechi ed ipovedenti affluiscono ad Aulum, dove negli ultimi 14 anni sono stati trattati 6-8 stranieri all’anno.
Maria Teresa è nata con un’estrema miopia. L’agopuntura ha cambiato la vita di questa bambina di 11 anni in una settimana.
Daniela, dall’Austria, è il più grande miracolo ottenuto. Dopo 30 anni di buio completo, Daniela può ora andare in giro da sola.
Il diciannovenne Christian è stato cieco da quando aveva un anno e dopo due trattamenti era in grado di vedere il vapore che emanava dalla tazza di caffè.
Ricerca sulla calcificazione dell’occhio. 12 su 20 pazienti hanno ottenuto un miglioramento, anche se gli specialisti da tutte le parti del mondo dicono che è impossibile trattare le calcificazioni dell’occhio, che sono anche conosciute col nome di ARMD (degenerazione maculare correlata all’età)
Abbiamo numerosi esempi di pazienti che soffrivano di degenerazione maculare senile ed hanno ottenuto miglioramenti con l’agopuntura degli occhi.
Un dottore afflitto da degenerazione maculare dichiara al giornale “Ugeskrift for laeger”: “E’ veramente peccato che tutti gli specialisti che ho incontrato non conoscessero questo trattamento, oppure, che nella loro arroganza non volessero conoscerlo”.
L’agopuntura ha fatto riacquistare la vista ad un bambino di 3 anni dalla Jugoslavia, per il quale il sistema ospedaliero danese riteneva che non si potesse fare nulla.
Ricerca sulla Retinite Pigmentosa. Scienziati di un’Università austriaca hanno confermato che l’agopuntura degli occhi funziona anche con malattie degli occhi “incurabili”.
Trattamento della Retinite Pigmentosa. Abbiamo scoperto un trattamento che funziona, cosa che scienziati di tutto il mondo avevano inutilmente cercato di trovare per anni.
Olav soffriva di glaucoma, ed è una sensazione scientifica. Tutti gli specialisti degli occhi “sanno” che non è possibile riacquistare la vista quando si è divenuti ciechi a seguito del glaucoma.
Torgunn dalla Norvegia era cieco da 10 anni, ed era sposata da 3 anni quando ha potuto vedere vedere suo marito. Suo figlio aveva 2 anni quando lo ha visto per la prima volta
Karen ha perso metà della sua vista a causa di una emorragia nel cervello. Ha potuto riottenere la patente dopo il trattamento con l’agopuntura.
Herbert, dalla Germania, era completamente cieco dall’età di 2 anni e mezzo. Dopo un paio di giorni di trattamento poteva vedere le sedie nella sala d’aspetto.
I miglioramenti drammatici successivi alla scoperta del sistema “Agopuntura 2000″. 14 anni fa i trattamenti avevano successo nel 25% dei casi. Oggi riusciamo ad aiutare circa il 70% di tutti i ciechi ed ipovedenti.
Conferenza con 800 agopuntori cinesi. John Boel è considerato un “guru degli occhi” in Cina.
Programma televisivo tedesco. Milioni di spettatori in ogni parte d’Europa hanno assistito al test relativo ai risultati conseguiti con il trattamento con l’agopuntura, e due specialisti degli occhi lo hanno ispezionato.
Corso per 400 dottori. Centinaia di persone con problemi agli occhi sono ogni giorno trattate con il mio metodo in ogni parte d’Europa dai miei studenti, tra i quali 70 specialisti oftalmologici.
Lettere personali da dottori e specialisti: prima del trattamento aveva solo un 20% di vista. Dopo 14 giorni la sua vista era arrivata al 60% in entrambi gli occhi.
Il dottore in medicina Reinhard Teuber, nella rivista PUNKT ha scritto l’articolo “una descrizione da parte di un dottore del trattamento degli occhi con l’agopuntura.”
Il libro documenta che è possibile - in molti casi - fare qualcosa per i problemi degli occhi, anche quando gli specialisti di tutto il mondo non sono stati in grado di fare nulla.
Gli specialisti e politici dovrebbero riflettere su questo: “Se questo metodo fosse stato scoperto da un medico specialista in malattie degli occhi, ormai sarebbe divenuto un trattamento “standard” per tutte le malattie “incurabili” degli occhi in tutto il mondo occidentale”
Costruiamo un ponte - a beneficio dei pazienti.
John Boel
“Una Buona Prospettiva ” (soltanto in danese) è stato pubblicato in edizione propria.
Nr di ISBN. 87-988852-0-0

Ed ora la traduzione della pagina “Ricerca scientifica-universitaria
“Negli ultimi anni abbiamo trattato molte centinaia di pazienti per malattie degli occhi, provenienti da paesi di lingua tedesca. Abbiamo anche formato in questo metodo di trattamento di malattie degli occhi „incurabili”, varie centinaia di agopuntori, medici e specialisti in oftalmologia in Germania, Svizzera ed Austria, ed alcuni anche in Italia. Ora un’ Università austriaca ha effettuato una ricerca sul trattamento, con l’agopuntura, di una di queste malattie degli occhi incurabili, la retinite pigmentosa.
Questi sono alcuni estratti dalla pubblicazione “Spektrum der Augenheilkunde (Spettro della medicina degli occhi) 14/5.2000/289 – 291 e “Neurological research” (Ricerca Neurologica) June 1999, Volume 21″:
Ricerca scientifica: Professori Dr. G. Litcher, Lu Wang, Nau-Hua Yang, Gerhard Schwarz, Clinica oftalmologica universitaria di Graz, Austria, e Clinica universitaria tecnica biomedica, Graz.
Lo scopo di questo studio era l’ accertare se l’agopuntura sia un trattamento efficace per le malattie degli occhi. Sull’argomento è possibile trovare solo molto poco sulle pubblicazioni mediche.
Pazienti e metodo
Abbiamo esaminato complessivamente 14 occhi su 7 pazienti sofferenti di retinite pigmentosa.
Cinque donne e due uomini. L’età media era 28.0+-9.3 anni (19 – 42 anni).
Metodi d’esame
Oltre ad esami oftalmologici approfonditi, comprendenti un esame del campo visivo con una macchina nota come Goldman perimetri e la registrazione dell’elettrooculogramma (eog), è stato utilizzato anche il sistema di agopuntura controllata con il computer ® (CCA) per 5 pazienti. Sono state registrate le misurazioni della circolazione dietro la retina prima, durante e dopo il trattamento d’agopuntura. .
Risultati
I risultati della CCA® hanno dimostrato un miglioramento medio della circolazione pari al 47% durante l’agopuntura.
(Le misurazioni CCA® erano sostenute dal Ministero federale per la scienza.)
Discussioni
Il trattamento con l’agopuntura dei pazienti con retinite pigmentosa ha provocato effetti nel diametro verticale ed orizzontale del campo visivo in 11 su 14 occhi, con un notevole miglioramento della vista. .
Durante alcuni trattamenti si è anche verificato uno spiccato aumento della velocità della circolazione dietro la retina, che è stato possibile provare con nuovi congegni biomedici e con il sonogramma Doppler transcranico.
Conclusione
L’agopuntura dovrebbe in futuro essere proposta come un possibile metodo terapeutico oggettivo in pazienti sofferenti di retinite pigmentosa.”Ed infine, ecco la traduzione della pagina sulla “Degenerazione maculare senile”
“Cosa si può fare quando si hanno delle notizie che si vorrebbe disperatamente far conoscere a tutti?
Cosa fare con una novità che potrebbe influire drammaticamente su un numero di persone cieche in costante crescita nel mondo occidentale?
Personalmente sarei pronto a gridare la notizia dai tetti!
Devo invece accontentarmi di un approccio più tranquillo e diretto. Ho il privilegio di poter informare su un metodo che può aiutare gli anziani affetti da degenerazione maculare senile (AMRD), che è la causa più comune di cecità nell’occidente. In Danimarca soltanto, quasi 15.000 persone si ammalano ogni di questa malattia a decorso lento.

Risultati sorprendenti della ricerca sull’ ARMD

Abbiamo appena terminato un progetto di ricerca pilota con 27 pazienti afflitti da ARMD, divisi in 3 gruppi. Il medico di ognuno dei pazienti aveva diagnosticato la presenza dell’ARMD per tutti i pazienti del gruppo studiato.
I pazienti hanno ricevuto un trattamento intensivo nel corso di 4 settimane, con un nuovo metodo di agopuntura chiamato Agopuntura 2000 (da non confondere con l’agopuntura cinese)

Ognuno dei tre gruppi è stato trattato con delle varianti comprese nel metodo Agopuntura 2000. Qui sotto sono descritti i metodi in questione.

L’acutezza visiva di ogni paziente è stata misurata tramite la lettura del cartellone visivo varie volte durante il trattamento.

I risultati sono stati valutati dopo 4 settimane, e come ci si aspettava, i risultati variavano da un gruppo all’altro. I controlli successivi sono stati programmati dopo 6 mesi ed un anno.

Nel gruppo numero tre, il 60% dei pazienti ha ottenuto un miglioramento del 15,6% nella vista. Nel gruppo numero due, il 70% ha ottenuto un miglioramento del 28,5%, ed infine nel gruppo uno, l’80% ha ottenuto un miglioramento dal 15 al 40%.
La media del miglioramento calcolata nel complesso è stata del 27%.

I risultati di questo studio documentano il fatto che non è possibile curare I pazienti affetti da ARMD, ma con un trattamento intensivo con Agopuntura 2000 vi è un elevato livello di successo nel migliorare la vista di una gran parte dei pazienti.

Visti i risultati dello studio, i futuri trattamenti dei pazienti con ARMD comporteranno procedure del tipo di quelle impiegate nel gruppo di pazienti numero uno.

E’ auspicabile una ricerca scientifica con gruppi più vasti di pazienti, e questa ricerca è già in programma per il 2005. Gli studi futuri saranno programmati in modo da fornire anche un maggior numero d’ informazioni sugli effetti di questa malattia sulla retina.

L’esperienza nostra e tratta dalle cliniche di altri colleghi, ha dimostrato l’esistenza di una diretta correlazione tra i risultati ottenuti con i pazienti con ARMD ed i pazienti con altre malattie degli occhi.

Metodo
Tutti i pazienti coinvolti nello studio sono stati reclutati con appositi annunci effettuati sulla stampa. Sono stati scelti 30 tra coloro che avevano fatto domanda. Ognuno dei partecipanti aveva con sé una serie di rapporti compilati dall’oftalmologo curante. Questo gruppo di 30 è stato diviso in 3 gruppi di 10 pazienti. Dopo un attento esame del materiale disponibile si è poi scoperto che 3 dei pazienti non soffrivano di ARMD ed il gruppo è stato quindi ridotto a 27, così ripartiti nei gruppi: 10 pazienti nel gruppo 1, 9 pazienti nel gruppo 2, ed 8 pazienti nel gruppo 3.

Le variabili, in ognuno dei 3 gruppi del progetto pilota, erano costituite dal numero di punti stimolati nel corpo nel corso del trattamento. Ogni paziente ha ricevuto un minimo di due trattamenti al giorno per le prime 2 settimane (eccetto nel fine settimana, che è stato un periodo di riposo). Per le due settimane successive i pazienti hanno ricevuto due trattamenti alla settimana. Ogni paziente ha ricevuto un totale di 30 trattamenti.
La misurazione dei risultati del trattamento è stata effettuata ad intervalli di una settimana, con il primo controllo dopo una settimana di trattamento e l’ultimo controllo dopo 4 settimane. Il metodo di controllo è stato uguale a quello impiegato nel controllo iniziale, tramite gli usuali cartelloni di lettura. Ognuno dei pazienti è stato sottoposto a questo test prima di iniziare il trattamento, per eliminare ogni incertezza di controllo dovuta a fattori sconosciuti si è deciso che i miglioramenti di visione dovevano essere misurati quando un miglioramento era superiore ad un minimo costituito da un aumento del 15%. Ad esempio : il paziente X aveva un 10% di vista all’inizio del trattamento e dopo 4 settimane di trattamento la vista era del 50%. Ai fini del test abbiamo considerato che il miglioramento era stato del 40%.

Nel gruppo numero tre, il 60% dei pazienti ha ottenuto un miglioramento del 15,6% nella vista. Nel gruppo numero due, il 70% ha ottenuto un miglioramento del 28,5%, ed infine nel gruppo uno, l’80% ha ottenuto un miglioramento dal 15 al 40%.
La media del miglioramento calcolata nel complesso è stata del 27%.
Degno di nota nel gruppo uno è stato il fatto che abbiamo impiegato in questo gruppo il minor numero di punti di stimolazione nel corpo. Durante la prima settimana di trattamento i pazienti sono stati stimolati con 4 aghi, mentre durante le settimane finali di trattamento i pazienti sono stati stimolati con 6 aghi. Le nostre conclusioni tratte dal nostro studio pilota ci hanno indotto ad usare i metodi impiegati per il gruppo numero uno come il nostro metodo standard di trattamento.

Il metodo impiegato in precedenza comportava un trattamento intensivo giornaliero per 1 settimana, ed è stato pertanto molto interessante vedere che due settimane di trattamento intensivo hanno consentito un miglioramento così drammatico dei risultati.”

Le pagine che ho sopra riportato nella traduzione italiana che ho effettuato, sono quelle contenute nel sito www.akupunktur2000.dk di John Boel. Non posso pertanto garantire in prima persona quanto alla veridicita’ dei risultati, che appaiono straordinari. Quello che posso invece testimoniare, per averlo visto io stessa anche durante la formazione effettuata, e’ la grande professionalita’ e cortesia di John Boel, il grande afflusso di pazienti, ed alcuni miglioramenti inspiegabili in alcuni pazienti dopo il trattamento “agopuntura 2000″

Link: www.agopunturaocchi.it