Questo sito contribuisce alla audience di

Glaucoma ed ulcera gastrica. C'è un nesso?

In uno studio medico del 2002 si è constatato che l'88% di un gruppo di persone sofferenti di glaucoma, aveva anche, nello stomaco, un tasso elevato di Helycobacter Pylori (un batterio che, se presente in eccesso, può provocare l'ulcera gastrica;l'83% di coloro che, in questo gruppo, sono stati sottoposti ad una cura contro questo batterio, ha visto diminuire la pressione oculare e migliorare il campovisivo.

In un precedente intervento avevo riportato una notizia abbastanza “antica” (del 1948) e strana, ma attendibile in quanto pubblicata su un giornale di alto livello scientifico, sull’effetto favorevole della luce verde in caso di glaucoma, effetto del quale non sono peraltro chiari i motivi. Una notizia, anch’essa “strana”, è stata riportata in tempi più recenti su un altra pubblicazione medica di tutto rispetto (Arch. Intern. Med. 2002;162), che riporta i risultati di uno studio clinico nel quale è stata constatata l’esistenza di un nesso tra la presenza del glaucoma e quella di un comune batterio che, quando presente in eccesso, provoca l’ulcera gastrica, l’Helycobacter pilori (H.pylori) I ricercatori hanno infatti constatato che l’88% delle persone con glaucoma aveva anche una quantità eccessiva di H.pylori, e nell’83% di queste persone, trattate con successo per sradicare l’H.pylori, anche la pressione oculare si è normalizzata e il campo visivo è migliorato nei due anni successivi. Anche se appare tutt’altro che chiaro quale possa essere il meccanismo che collega il fenomeno della pressione oculare elevata e la presenza eccessiva di H.pylori, questi risultati sono ragguardevoli, tanto che mi sembra che sia il caso, se si soffre di glaucoma, di controllare anche la quantità di H.pylori presente nello stomaco, soprattutto se, oltre che di glaucoma, si soffre anche di disturbi gastrici-digestivi, magari ritenuti un normale “acciacco della vecchiaia”. Se la quantità di H. pylori presente risulta eccessiva, una cura contro questo batterio, oltre a migliorare la digestione, potrebbe anche far migliorare i problemi di pressione oculare. Anche questo trattamento, come il portare occhiali dalle lenti verdi , la respirazione con il metodo Buteyko per mettere termine alla dissipazione di CO2, e l’agopuntura per gli occhi con il metodo J. Boel) va fatto ovviamente “in aggiunta” e assolutamente non “in sostituzione” dei normali trattamenti per il glaucoma prescritti dal proprio oculista!

Per altre notizie, ved. www.agopunturaocchi.it