Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

  • Obesità. Una pianta efficace.

    Il problema del sovrappeso/obesità sta assumendo proporzioni sempre più preoccupanti. Anche se in Italia non abbiamo ancora raggiunto una percentuale di persone obese così elevata come in alcuni altri paesi, anche da noi il problema sta aumentando rapidamente ed è già ora molto preoccupante in particolare tra i bambini. In un intervento di diverso tempo fa avevo attirato l’attenzione sull’importanza del ruolo della leptina, senza tuttavia poter indicare dei rimedi che agiscano su tale fattore mentre ora ho trovato una pianta che, come accertato in studi clinici in doppio cieco, consente il raggiungimento di rilevanti perdite di peso agendo anche su tale fattore….

  • Obesità.Grassi benefici

    Il CLA è decantato per le sue proprietà antiobesità, antidiabetiche ed antiinfiammatorie. Tuttavia, non ogni tipo di CLA è benefico....

  • Obesità. Prendere medicine?

    Alcuni preparati farmaceutici contro l'obesità. Sono veramente innocui ed efficaci? In quali casi si può considerare l'opportunità di assumerli?

  • Obesità. Cause?

    Il numero di persone obese sta aumentando, anche tra i bambini ed anche in Italia, ad un ritmo talmente impressionante che sono ormai numerose le voci di scienziati che avanzano l’ipotesi che sia impossibile attribuire la responsabilità di questo aumento solo alle cattive abitudini alimentari ed alla mancanza di movimento e che vi debba essere in gioco anche qualche altro fattore. Quale?

  • Leptina. L’interruttore che mette fine al senso di fame

    L’obesità non solo facilita l’insorgere di numerose malattie croniche (dal diabete all’ipertensione ed altre) ma è anche una malattia in sé, poiché si è ora accertato che i depositi di grasso non sono soltanto, come si pensava un tempo, una massa inerte, ma contengono una serie di sostanze ed ormoni, tra i quali delle sostanze che danno luogo ad una situazione di infiammazione leggera ma cronica, tanto che negli Stati Uniti l’obesità è ora classificata come una “malattia cronica” vera e propria. Una delle sostanze prodotte dal tessuto grasso è un ormone, chiamato leptina, che agisce sul senso di fame, trasmettendo al cervello la comunicazione che l’apporto di cibo è stato sufficiente e che bisogna smettere di mangiare. A volte però questa linea di comunicazione non funziona bene; si continua a mangiare e si ingrassa....