Questo sito contribuisce alla audience di

Spike

Esile come una promessa

Fratello maggiore di Snoopy, Spike ha esordito per primo tra gli altri fratelli del bracchetto nelle strisce dei Peanuts nel 1975.

Dall’apparenza messicana, con baffetti e cappello panama, vive nel deserto in una località non ben definita nei dintorni di Needles. Tra i suoi amici ci sono coyote, che mangiano coniglietti, ed un cactus, con il quale Spike fa gare di corsa (partenza, giro intorno ad una roccia, e ritorno) e con cui parla, confidandosi, per non impazzire.

Nella sua prima visita a Snoopy, Spike incontra Lucy che esclama “Spike! Santo cielo, sei esile come una promessa!”. A ciò segue un periodo di nutrimento presso la casa di Lucy, che gli concede ogni comfort: dal letto del fratello Linus, alla sua coperta, fino al televisore, posto d’innanzi al letto. Spike, non più magro, tornerà nel deserto a condurre la sua parca vita. In un momento successivo verrà chiamato come testimone di nozze da Snoopy, che intende sposarsi con una cagnetta incontrata durante un turno di guardia a casa di Piperita Patty, ma fuggirà poi con la sposa, per essere poi a sua volta abbandonato da quest’ultima per un coyote non appena giunti a Needles.

Lavora (nella sua immaginazione) come agente immobiliare, vendendo e affittando case costruite nei cactus. A volte presiede riunioni nel deserto, parlando degli argomenti più strani (dal tonno in casseruola alla sua stuoia che chiama toboga, alle serate di ballo in cui lui balla da solo); tali riunioni sono da lui presiedute e accolgono sassi e cactus, ma talvolta fa botta e risposta con se stesso.