Questo sito contribuisce alla audience di

Il culto micaelico nella Diocesi di Sorrento e Castellammare di Stabia

Mercoledì dieci novembre, a Villa Fondi nell'ambito della terza edizione di Caffè Letterari - beni culturali e tradizioni sul territorio si terrà l'incontro Il culto michaelico nella diocesi di Sorrento e Castellammare di Stabia

In Collaborazione con:
Città di Piano di Sorrento
F.I.D.A.P.A. Penisola Sorrentina
Associazione George Bizet
Associazione Tertium Millennium

L’origine del culto micaelico in Penisola Sorrentina affonda le proprie radici in storie così belle da sembrare leggende. Numerose sono le devozioni connesse all’Arcangelo Patrono della Chiesa Universale: Lettere, Gragnano, Pimonte, Piano di Sorrento, Ticciano, Anacapri e Stabia, nelle zone di Pozzano e Scanzano.
La sua diffusione attraversa antiche vie di comunicazioni che attraversavano la Campania congiungendola con le regioni limitrofe.

Consulenza storico religiosa : Pont. Facoltà Teologica Italia Meridionale
Istituto Superiore di Scienze Religiose “Mons. R. Pellecchia” Castellammare di Stabia

Il culto micaelico nella diocesi di Sorrento e Castellammare di Stabia
Interverranno:
Prof. Giovanni Ruggiero
Sindaco di Piano di Sorrento
Prof. Anna Imperato
Presidente F.I.D.A.P.A.
Sac. Prof. Antonio Cioffi
Delegato Arcivescovile per la cultura ed i beni culturali
Direttore istituto scienze religiose