Questo sito contribuisce alla audience di

Santuario di Maria Ausiliatrice a Torino

La Basilica Santuario di Maria Ausiliatrice a Torino è una delle Chiese Cattoliche più grandi, frequentate ed importanti della città e del Piemonte, assieme alla Cattedrale di Torino e ai Santuari[...]

Santuario Maria Ausiliatrice Torino La Basilica Santuario di Maria Ausiliatrice a Torino è una delle Chiese Cattoliche più grandi, frequentate ed importanti della città e del Piemonte, assieme alla Cattedrale di Torino e ai Santuari della Consolata e di Santa Rita.

Nata nella zona di Valdocco, nella casa-madre della Congregazione Salesiana, dove San Giovanni Bosco nella seconda metà del 1800 viveva e, fondando il suo oratorio e le prime scuole, dava inizio alla sua attività.

La costruzione di questo Santuario è stata avviata già da don Bosco come monumento di riconoscenza alla Madonna, con il titolo di AUSILIATRICE, cioè “aiuto di tutti i cristiani” (mentre a Torino è molto diffusa la tradizione di invocare la Madonna con il titolo di “Consolata” o “Consolatrice”).

Il 27 aprile 1865 fu posta la posa la pietra angolare alla presenza del Principe Amedeo di Savoia, duca d’Aosta e figlio di re Vittorio Emanuele II, mentre l’ultimo mattone di chiusura della cupola venne collocato il 23 settembre 1866. La solenne consacrazione avvenne il 9 giugno 1868, dopo aver ultimato anche i lavori interni.

Il Santuario si affaccia su Piazza Maria Ausiliatrice e la sua facciata è molto simile a quella della chiesa di S. Giorgio Maggiore a Venezia, opera del Palladio. Sul timpano della facciata le statue marmoree rappresentano i “Santi Martiri di TorinoSolutore, Avventore, Ottavio, soldati romani martirizzati proprio nel luogo dove sorge Valdocco. Solutore, Avventore e Ottavio sono patroni di Torino e le loro spoglie sono custodite e venerate nella Chiesa dei Santi Martiri dei padri Gesuiti, in via Garibaldi.

Altare Maggiore Basilica Maria Ausiliatrice Torino L’interno, bellissimo, è una armonica composizione di luci e colori, grazie anche ai marmi che fanno convergere lo sguardo del visitatore al tabernacolo e soprattutto al grande quadro centrale dell’Ausiliatrice circondata da evangelisti e profeti, ideato proprio su indicazione di Don Bosco che ne parlò al pittore Lorenzone. Quest’ultimo, per realizzarlo, date le dimensioni, fu costretto a prendere in affitto per tre anni il più alto salone di Palazzo Madama.

All’interno della Basilica, oltre all’altar maggiore su cui spicca il quadro dell’Ausiliatrice, ci sono quattro altari laterali. Entrando dall’ingresso principale al fondo della Basilica, il primo altare sulla destra è quello di Santa Maria Mazzarello, confondatrice dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice. Di fronte, sulla sinistra, c’è la cappella di San Domenico Savio, il quindicenne allievo di Don Bosco, considerato protettore dei giovani e dei bambini. In questa cappella, normalmente, è custodita l’urna con le sue spoglie mortali.

Don Bosco Procedendo lungo la navata centrale, sulla destra si trova l’accesso alla cripta o “Cappella delle Reliquie“, luogo ove don Bosco ebbe un sogno e luogo ove secondo la tradizione furono martirizzati i tre Santi Martiri di Torino. Successivamente, sempre sulla destra si incontra l’altare monumentale dedicato a Don Bosco, opera dell’architetto Ceradini. In questo altare è custodito e venerato il corpo di don Bosco.

Di fronte all’altare di don Bosco si trova quello dedicato a S. Giuseppe, che è l’unico altare rimasto come l’aveva voluto Don Bosco. Il quadro centrale fu eseguito dal Lorenzone e in esso si vede l’oratorio di Valdocco proprio com’era nel 1869.

Accanto all’altare di San Giuseppe, sull’angolo, c’è la nicchia che contiene la statua di Maria Ausiliatrice, posta proprio sulla pietra angolare della Basilica. Ogni anno la sera del 24 maggio viene portata in processione per le strade di Torino, con una grandissima partecipazione di fedeli e la presenza dell’Arcivescovo di Torino.

Accanto al Santuario è possibile visitare la Cappella Pinardi, prima dimora dell’oratorio di Don Bosco, la chiesa di S. Francesco di Sales e l’edificio delle “camerette di Don Bosco”.

In Santuario sono celebrate quotidianamente numerose funzioni liturgiche.

LINK UTILI
> Sito ufficiale dei Salesiani di Torino
> Orari delle celebrazioni e Confessioni in Basilica
> Video di presentazione della figura di don Bosco
> Video della Festa e Processione di Maria Ausiliatrice
> Iscriviti alla newsletter della Guida del Piemonte

Basilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco Torino

Basilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco Torino Basilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco Torino Basilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco TorinoBasilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco Torino Basilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco Torino Basilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco TorinoBasilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco Torino Basilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco Torino Basilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco TorinoBasilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco Torino Basilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco Torino Basilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco Torino

Basilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco Torino Basilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco Torino Basilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco TorinoBasilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco Torino Basilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco Torino Basilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco Torino

Basilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco Torino Basilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco Torino Basilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco Torino