Questo sito contribuisce alla audience di

Dipingere in buona salute

Da anni si parla della tossicità dei colori da terzo fuoco: vediamo di fare il punto della situazione alla luce delle attuali conoscenze...

E facciamo subito una distinzione tra quelli che sono i disturbi causati da allergie individuali a qualche componente dei prodotti per la pittura su porcellana ed i veri e propri danni alla salute che potrebbero essere causati a chiunque dall’uso improprio di tali sostanze.

L’allergia è una reazione soggettiva e in quanto tale può manifestarsi in modi diversi da una persona all’altra; essa è dovuta ad una esagerata risposta anticorpale in seguito all’introduzione nell’organismo di alcune sotanze chiamate appunto allergeni.

La cura è mirata caso per caso e consiste principalmente nell’allontanamento dell’allergene e nella sua sostituzione, quando possibile, con prodotti alternativi anallergici: l’esempio tipico è rappresentato dall’intolleranza ai medium tradizionali, che può essere ovviata con il ricorso al cosiddetto medium all’acqua.

I rischi alla salute, che interessano indifferentemente tutti i decoratori, sono legati soprattutto all’inalazione del piombo contenuto nella polvere di colore….ma, mi raccomando: niente panico! Ricordiamoci che occorrono davvero dosi consistenti per causare disturbi e che fortunatamente buona parte dei colori da terzo fuoco oggi in commercio sono colori apiombici, cioè privi di piombo.

Inoltre basta l’osservanza di poche regole igieniche per evitare qualsiasi conseguenza negativa!
Possiamo dunque continuare a dipingere tranquilli: la nostra salute non corre pericoli!

 

 

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati