Questo sito contribuisce alla audience di

La scatola portacolori

Un accessorio la cui utilità è condizionata -e non di poco!- dal tipo di tecnica impiegata...

Non serve a niente nelle tecniche tradizionali, dove il colore è preparato al
momento del bisogno, ma è indispensabile nelle tecniche che fanno uso
dell’olio molle
perchè l’intera tavolozza necessaria al decoro può
essere approntata con abbondante anticipo e sorge il problema di
conservare al meglio i colori già impastati.

Occorre precisare che la polvere da terzo fuoco mescolata con l’olio
molle non asciuga praticamente mai (neppure a distanza di
mesi!) ma ha l’antipatico vezzo di attirare e far appiccicare su di sè qualsiasi
pelucco che le transiti nei pressi!
Quindi lo scopo
della scatola
non è, come qualcuno crede, quello di impedire che i
colori si secchino, bensì quello di proteggerli dalla polvere
ambientale
.

In commercio troverete scatole portacolori di porcellana
sagomata
, comode per mantenere i colori ben separati l’uno dall’altro,
e scatole di metallo con all’interno una lastra di
vetro
, sulla quale è anche possibile impastare direttamente il colore:
la scelta dipende solo dalle preferenze individuali.

Scatole portacolori in porcellana src="http://www.rossanaradaelli.com/dada/guida_porcellana/img/attrezzi/varie/palettes.jpg"
align=baseline border=0>

Come tanti altri accessori che abbiamo già preso in esame, anche la scatola
portacolori può essere rimpiazzata da qualcosa che probabilmente avete già in
casa: un qualunque contenitore provvisto di coperchio è adatto
allo scopo, purchè ci sia abbastanza spazio per contenere una
piastrella o una lastrina di vetro sulla quale
appoggiare i colori.

So che alcune amiche si trovano comode con i recipienti in
plastica
che di solito si usano per conservare gli alimenti in
frigorifero
ma a me sembrano sprecati perchè la loro azione “isolante”
in questo caso è superflua….prima di stabilire che l’olio molle mi piaceva e
decidermi all’acquisto di una scatola “seria” io sono andata avanti un paio
d’anni con una piastrella tenuta in una scatola da pizza (ed
era pure usata!) ;-)

href="http://guide.supereva.com/pittura_su_porcellana/interventi/2006/03/250307.shtml">Vai
all’elenco completo degli attrezzi >>>

Ultimi interventi

Vedi tutti