Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Unghia incarnita.

Domanda

caro dottore, vorrei sapere da lei come mai lei è così pessimista nei confronti delle estetiste. Vista la mia dolorosa esperienza le posso assicurare che il medico podologo che lei consiglia, non è stato in grado di risolve un mio problema di unghia incarnita (onicocriptosi con granuloma), con frequenti sedute spreco di tempo e di denaro. Palando con un amico lo stesso mi consigliava di rivolgermi presso uno studio PEDICURE in quanto la titolare a mia specifica domanda mi rispondva che si trattava di una Estetista e non di un medico, dopo alcune sedute mi sono liberato del problema e con un onere di spesa minore.

Risposta

beh cara signora, sappia che la SUA estetista ha infranto la legge, ed è entrata in una faccenda più grande di lei. Ora se l'estetista lo fa normalmente e per abitudine non è un problema mio, ma un problema degli uffici competenti e di chi si sottopone alla stessa. Legalmente richia la chiusura con sospenzione dell'attività. Tornando al mio consiglio non va frainteso, perchè non mi pagano per darne, ma sono dettati dalla mia esperienza lavorativa, fortunatamente fatta di successi in ambito patologico. Anche se le posso sembrare egocentrico lo faccio volentieri perchè in uno studio di podologia oltre alla PREPARAZIONE (verificata attraverso gli ECM del Ministero della SALUTE) ha la sicurezza di trovare ferri sterili autoclavati imbustati con materiale monouso, il che la preserva da un ipotetico cattivo incontro con batteri e virus.
Il mio resta sempre un consiglio disinteressato, la salute è la SUA O DI CHI SI SOTTOPONE ALLE SUE CURE ed è libera di fare ciò che meglio crede, ma deve essere consapevole e poter conoscere i rischi a cui si ESPONE.
Cordialmente
Vietri Fabio

san*** - 15 anni e 10 mesi fa
  • Profilo di pulcettina

    pulcettina

    2009-10-08 21:51:08 - #1

    caro dottore, ho letto ciò che ha scritto a riguardo e devo dire che non ho nulla da obiettare. essendo però estetista mi son sentita offesa nel mestiere che svolgo con amore e rispetto verso coloro che si affidano, per cui, quando parla di igiene ed attrezzi non sterili, specifichi anche che le estetiste incompetenti ed ignoranti non usano mezzi idonei alla sterilizzazione ed attrezzature infette. basta diffamare questa professione, non siamo tutte uguali e non tutte svolgono attività ILLECITE, dato che anche noi svolgiamo dei corsi per crescere professionalmente. tante hanno iniziato il corso per la laurea in podologia per cui possono permettersi di operare su pazienti che necessitano di tale figura. per il resto rispetto appieno il suo pensiero ed i suoi consigli ammirandola per il lavoro che svolge, e soprattutto per la disponibilità che mostra qui senza nulla in cambio.
    cordiali saluti.

Registrati per commentare