Questo sito contribuisce alla audience di

Berlusconi, le sòle e Il Giornale

Premessa: il titolo dell’articolo de Il Giornale di cui parliamo in questo post è stato cambiato. Al posto della parola sole è stato messo un più sensato “ma”. Il titolo sbagliato è[...]

Il quotidiano della famiglia BerlusconiPremessa: il titolo dell’articolo de Il Giornale di cui parliamo in questo post è stato cambiato. Al posto della parola sole è stato messo un più sensato “ma”. Il titolo sbagliato è rimasto online per molte ore. Ora però è corretto. Fine della premessa.

Si legge sul sito del Giornale il seguente titolo in home page: “Gossip, Berlusconi replica ad Avvenire: “Nessun festino, sole cene simpatiche”. Ovviamente la parola giusta era “solo”, oppure “soltanto”, certo non “sole”. Almeno se si voleva citare alla lettera l’autore.

Per la verità il quotidiano della Cei non ha parlato così duramente del premier. E anzi il direttore ancora di recente ha dovuto “giustificare” la linea tenuta dal suo quotidiano, considerata “troppo flebile” da qualche lettore. Ma sicuramente non è mancato da Avvenire un richiamo alla “sobrietà” e un accenno al “disagio” che le vicende del premier procurerebbero ai credenti.

Ma torniamo a Il Giornale: la parola “sole”, se detta da Alberto Sordi, o da un “centromeridionale” significa, come scrive il De Mauro, “pacco, bidone, imbroglio, truffa, raggiro, fregatura”. Nel caso però sole è un sostantivo, e ovviamente la frase sole cene simpatiche non ha molto senso. (Tra parentesi: ma come saranno le cene simpatiche? A noi faceva ridere questa, ma Berlusconi forse non riderebbe: non c’è né Martufello nè Belen.).
In ogni caso l’effetto vagamente comico del titolo de Il Giornale c’è tutto.

Insomma: nel titolo del quotidiano di famiglia è già contenuto il commento alla dichiarazione del premier a Chi? Oppure i titolisti del sito dalle 18,42 ad oggi non si sono accorti di una piccola e rivelatrice gaffe? E che nel sottotesto è detto: Berlusconi è un simpatico sòla?