Questo sito contribuisce alla audience di

Partito del sud, è finito tutto a tarallucci e vino?

“E’ una vittoria perché è quello che volevamo”. Stanotte Gianfranco Micciché ha aperto il suo blog e scritto un post. Ha finito dopo l’una di notte la cena con Silvio[...]

uno dei simboli del partito del sud“E’ una vittoria perché è quello che volevamo”. Stanotte Gianfranco Micciché ha aperto il suo blog e scritto un post. Ha finito dopo l’una di notte la cena con Silvio Berlusconi, ed ha raccontato ai suoi sostenitori come è andata. Ma tra i commenti alla notizia non è che ci siano entusiasmi. Un lettore lamenta che tutta la polemica è finita a “caponata e calamari fritti”, versione sicula, immaginiamo, del più noto “tarallucci e vino”.

Intanto ora si levano le voci dal Nord. Il Presidente del Veneto Galan teme che si riattivi l’idrovora succhiasoldi della Cassa del Mezzogiorno. Ma per oggi è una voce isolata. Tremonti, Scajola, Berlusconi, Micciché, Prestigiaco, Lombardo, sembrano tutti soddisfatti. Solo sulla Padania oggi un paio di punzecchiature. Una sui poveri del sud, con il dubbio che non siano veramente poveri. Un’altra sul dialetto siciliano che si studia nelle scuole dell’isole (e perché i nostri dialetti no?, sembra chiedersi il quotidiano)…