Questo sito contribuisce alla audience di

Forum Sociale Panamazzonico

Non mancheranno i “grandi ospiti” e leader politici. Confermata la presenza del presidente brasiliano Luiz Inácio Lula da Silva che il 27 gennaio sarà tra i relatori di un seminario sulle politiche pubbliche per combattere la povertà. Per poi partire, il giorno successivo, alla volta del Forum Economico Mondiale di Davos

Nel cortile di Rua Elexandre Amorin 392, nel cuore del centro storico di Manaus, proprio dietro al grande e roseo Teatro Amazonas, il quarto Forum Sociale Panamazzonico è già iniziato. Anche se ufficialmente il meeting si aprirà solo alle 15 (le 20 in Italia), alla sede del Sindacato dei Lavoratori delle Telecomunicazioni che ospita il comitato organizzatore del Forum, i lavori di preparazione fervono da diversi giorni.

Qui infatti che si incontrano ogni pomeriggio i circa duecento volontari che si stanno occupando degli aspetti più pratici dell’evento: la ricerca di alloggi in città per chi sta arrivando, la preparazione delle cartelline con i programmi, la messa a punto finale dei cartoncini di riconoscimento da consegnare ai partecipanti. Si lavora in piccoli gruppi, dentro l’edificio o nel cortile, seduti in cerchio, alternando il lavoro alle chiacchiere, mentre fuori la pioggia equatoriale non dà tregua e ogni tanto salta la corrente elettrica. «È inverno - spiegano - piove tutti i giorni, almeno per un paio di ore». Sono soprattutto donne: studentesse, rappresentanti di movimenti sociali, attiviste. Come Rosineià, del movimento Sem Teto Do Norte , o Marfeley dell’Associazione comunitaria Gleba Florestal , oppure Ilana e Ana Celia che studiano giornalismo all’Università Federale dell’Amazzonia. Molte di loro, nei prossimi giorni, parteciperanno a laboratori, conferenze, dibattiti e ribadiranno il loro ruolo di protagoniste delle lotte sociali di questa immensa regione.

Non mancheranno i “grandi ospiti” e leader politici. Confermata la presenza del presidente brasiliano Luiz Inácio Lula da Silva che il 27 gennaio sarà tra i relatori di un seminario sulle politiche pubbliche per combattere la povertà. Per poi partire, il giorno successivo, alla volta del Forum Economico Mondiale di Davos. Il presidente venezuelano Hugo Chávez arriverà invece a Porto Alegre il 30 gennaio per un dibattito sulle politiche di integrazione economica dell’America Latina alternative all’Alca. Mentre è ancora in forse la presenza al forum del primo ministro spagnolo Zapatero che a fine mese sarà in visita ufficiale in Brasile.

Tratto da L’Unità On-Line
Beatrice Montini

Ultimi interventi

Vedi tutti