Questo sito contribuisce alla audience di

Forum non stop

E' questo il clima che si respira a Porto Alegre dove persone di tutte le età, provenienti da 47 paesi di tutto il mondo, sono davvero interessate e impegnate a costruire un mondo diverso.


Altra giornata frenetica, densa di appuntamenti da seguire trascinandosi sotto il sole cocente dei quattro chilometri lungo la laguna di Porto Alegre, dove si articola questa quinta edizione del Forum sociale mondiale. Siamo balzati dal seminario sulla responsabilità sociale delle imprese a quello della “Global call to action against poverty” dedicato alla cancellazione del debito, dal seminario preparatorio al Forum sociale del Mediterraneo a quello sul Protocollo di Kyoto organizzato dall’organizzazione britannica Campaign against Climate Change. Tutti appuntamenti molto partecipati, con un pubblico sempre attento e pronto ad intervenire con domande e commenti.

E’ questo il clima che si respira a Porto Alegre dove persone di tutte le età, provenienti da 47 paesi di tutto il mondo, sono davvero interessate e impegnate a costruire un mondo diverso. Ed è questa la responsabilità più grande che questo Social Forum porta sulle spalle: quella di riuscire a formulare delle proposte concrete di campagne ed iniziative per la cancellazione del debito dei paesi poveri, per le questioni climatiche e di accesso alle risorse, per l’accesso ai farmaci.

Questa sera verrà proiettato, all’interno della programmazione culturale del Forum, il documentario ”Maquilas”, realizzato da Legambiente e dalla Fandango sulle fabbriche nelle zone franche del Nord del Messico, come testimonianza dell´intreccio tra degrado ambientale, violazione dei diritti umani e del lavoro. E domani, un’altra giornata di full-immersion fra le mille istanze, e le mille identità, che rendono ancora una volta grande l’appuntamento globale del movimento.

Tratto da Lanuovaecologia.it
Francesca Biffi

Ultimi interventi

Vedi tutti