Questo sito contribuisce alla audience di

Arcipelago Fernando de Noronha

Il paradiso è qui...

I posti più belli del Brasile

…così scrisse Amerigo Vespucci, quando arrivò a Fernando de Noronha nel 1503. E da allora questa è la frase più sentita in quel posto.

Situata nell’oceano Atlantico, a quattro gradi sotto la linea dell’Equatore, distante 360 km da Natal, 540 km da Recife e 710 km da Fortaleza , Fernando de Noronha è la più grande delle isole che compongono l’arcipelago omonimo, composto di 21 piccole isole. In tutto, l’arcipelago è vasto 26 kmq e l’unica isola abitata è Fernando de Noronha, ha circa 2.100 abitanti e occupa da sola 17 kmq. Tutte le altre sono isole disabitate e possono essere visitate soltanto con il permesso ufficiale del IBAMA (Istituto Brasiliano dell’Ambiente). Fernando de Noronha è uno dei posti ecologici più importanti del mondo.

Dal 1988 l’isola è un parco nazionale marino e terrestre e a 2001 l’arcipelago fu riconosciuto dalla UNESCO come Patrimonio Mondiale Naturale. La fauna e la flora sono esuberanti e protette dallo stesso IBAMA, il cui regolamento è molto severo: è assolutamente vietato interferire con la vita degli animali. Il turismo nell’isola è limitato e controllato, a numero chiuso (massimo di 460 persone alla volta), perciò prima di andarci bisogna riempire il modulo di controllo di migrazione con delle informazioni personali - (nome, indirizzo, ecc), numeri di giorni di soggiorno nell’isola, data d’arrivo, di partenza, dati del volo e indirizzo del albergo – e pagare la TPA – Tassa di Preservazione Ambientale di 34,48 Reais (17 Euro circa) al giorno. Questa procedura è disponibile su internet:

http://www.noronha.pe.gov.br/ctudo-taxa.asp

(continua…)

Ultimi interventi

Vedi tutti