Questo sito contribuisce alla audience di

Brasile e Italia: Missione imprenditoriale

La FIESP - Federazione delle Industrie dello Stato di San Paolo porterà in Italia, tra i giorni 10 e 12 novembre, circa 80 imprenditori brasiliani.

Dal 2006 Brasile e Italia sono in una nuova tappa del loro rapporto bilaterale. Due anni fa, la Federazione delle Industrie dello Stato di San Paolo - FIESP - e la Confederazione delle Industrie Italiane - CONFINDUSTRIA - si sono unite per mettere a confronto centinaia di aziende brasiliane e italiane.

Da allora le transazioni non si sono fermate. Sono stati organizzati altri incontri, tra negozi, missioni imprenditoriali e conferenze, a cui hanno partecipato 1.200 aziende brasiliane e italiane.

Per mezzo di questi e altri eventi settoriali, è stato possibile identificare e promuovere settori di grosso potenziale di interscambio, come infrastrutture, agricoltura, bioenergia e design.

Per incentivare ancora di più questo rapporto, la FIESP, a richiesta del Presidente Lula, prenderà la responsabilità della missione imprenditoriale che accompagnerà il Presidente nel suo viaggio in Italia, tra i giorni 10 e 12 di novembre. Saranno 80 imprenditori circa, nella sua maggioranza piccoli e medi. Saranno presenti i settori agricoltura, edilizia, energia, franchising e testile.

Tra riunioni e incontri tra aziende dei due paesi, la FIESP e la COFINDUSTRIA promuoveranno seminari tematici, con enfasi alle opportunità per i due paesi, oltre alle visite tecniche.

Per i rappresentanti delle piccole e medie aziende, questa missione può essere un ponte al mercato europeo, perché il governo italiano le considera fondamentali per la creazione di nuovi posti di lavoro e per lo sviluppo regionale.

Vantaggi commerciali:

Durante la visita in Italia, gli imprenditori brasiliani avranno l’opportunità di creare basi solide per i negozi che, negli prossimi anni, potranno promuovere un sviluppo nel rapporto commerciale tra i due paesi.

Secondo dati del Ministero della Industria, Sviluppo e Commercio Estero brasiliano, il rapporto commerciale tra Brasile e Italia nel 2007 è stato del ordine di 7,8 miliardi di dollari e 4,7 miliardi di dollari nel primo semestre del 2008 - 27,7% al di sopra allo stesso periodo dell’anno scorso.

Le esportazioni dall’Italia al Brasile sono aumentate del 27%, di 2,6 miliardi di dollari nel 2006 a 3,3 miliardi nel 2007. Le importazioni dall’Italia di prodotti brasiliani sono stati del ordine di 4,5 miliardi di dollari, corrispondente ai 2,8% del totale di esportazioni brasiliane.

L’Italia è il 13º paese investitore in Brasile. Sono due economie complementari, la cui stretta cooperazione è rinforzata da azioni positive dei due governi e facilitata dalla grossa presenza della comunità e cultura italiana in Brasile.

Sono quasi 300 aziende italiane presenti nel Brasile. La quantità è stata triplicata in meno di dieci anni, quando erano poco più di una centinaia. Il Brasile rappresenta un mercato importante, di vantaggiose condizione produtive, e grosse aziende sono già lì, come la Fiat e la Telecom Italia.

Ultimi interventi

Vedi tutti