Questo sito contribuisce alla audience di

GIORNATA MONDIALE PER LA LOTTA CONTRO L'AIDS

1° DICEMBRE 2004

Italia vs aids





Il sito Web della risposta italiana alla sfida che l’AIDS pone 
in termini scientifici, assistenziali, sociali e istituzionali


visita il sito

la verità sull’aids

L’AIDS è una cosa seria. Ha cambiato i costumi sessuali degli ultimi 15 anni, nei giovani e nei meno giovani. Sicuramente le campagne di prevenzione e l’utilizzo del profilattico hanno portato ad una visione della sessualità più responsabile e alla riduzione di altre malattie trasmissibili attraverso gli stessi canali. Esistono però anche dei problemi generati dalle campagne di informazione, spesso condotte al limite del terrorismo e non sufficientemente suffragate da dati di realtà. Come osservatori di un fenomeno di indubbio interesse sociale che riguarda soprattutto gli stili di vita dei giovani abbiamo ritenuto di dover cercare di far chiarezza su alcune questioni:

Quanto è effettivamente provata la trasmissibilità della malattia tra eterosessuali non tossicodipendenti?
Quanto è stata strumentalizzata la malattia per criminalizzare gli omosessuali o altre minoranze portatrici di comportamenti giudicati “devianti”?
Quanto è stato utilizzato lo spettro dell’AIDS per modificare i comportamenti sessuali dei giovani in un’ottica “morale” che andrebbe scelta, casomai, per motivi di coscienza e non per paura irrazionale.
Quanta paura ingiustificata è stata immessa nella popolazione, col risultato di fobie, accessi ipocondriaci, sviluppo di sensi di colpa, ecc. ?
Quanto denaro è stato distolto dalla ricerca su altre malattie devastanti per concentrarlo in programmi di ricerca che, sino ad ora non hanno portato ad alcun risultato definitivo ?
Quanto sono nocive le cure farmacologiche rispetto ai benefici che arrecano?

continua la lettura sul sito

Link correlati