Questo sito contribuisce alla audience di

Dalla più tenera età, educare a un atto consapevole e normale!

Se lasciamo che i nostri bambini crescano davanti al televisore, come potremo sperare per loro una sana e soddisfacente vita sessuale?

Le donne: tutte belle e cretine.

Se poi non sono belle come le veline, oltre che cretine sono anche inutili.

Gli uomini: esseri minorati, più interessati al potere che all’amore.

Che se vedono un paio di … non capiscono più niente.

E’ ovvio che qui ci vuole educazione alla sessualità (molto più chiaro come termine, rispetto alla più nota e bistrattata EDUCAZIONE SESSUALE).

Nasciamo con un corpo e la prima cosa che ci viene controllata è DI CHE SESSO SIAMO. Ci guardano i genitali per dire se siamo MASCHIO O FEMMINA.

Tutti nostri documenti prescrivono sia espresso il NOSTRO SESSO.

Il ritmo biologico e sociale della nostra vita è scandito da impulsi sessuali.

Però sembra sempre brutto e imbarazzante educare i bambini alla sessualità.

Dalla pagina del sito www.aldoeduweb.it :

 Come riferisce il Reuben (2) - ‘’…verso i quattro anni di età i bimbi e le bimbe cominciano a provare delle curiosità per i reciproci corpi.
I maschietti vogliono sapere come mai le bambine non ce l’hanno. E le bimbe vogliono sapere la stessa cosa. Persino
ai primissimi, incerti passi il sesso è misterioso e allettante.’’

Forse non è superfluo aggiungere che oggi i bambini vogliono sapere ben altro: per esempio, come e da dove entra il semino di papà, come fa a crescere, come e da dove nasce il bambino, che cosa sono i profilattici, eccetera. Tutti interrogativi legittimi, che esigono, a mio modesto parere, risposte chiare e precise.
Ma non basta.
Oggi, più di prima, il bambino è tempestato da una massa d’informazioni spesso disordinate e contraddittorie, che non sempre gli consentono di distinguere il vero dal falso, il reale dal virtuale. [continua]

Ecco quindi che vi proponiamo il corso di Educazione sessuale on-line
Cinque puntate dedicate all’educazione sessuale. In collaborazione con Coordinamento Regionale degli Spazi Giovani dell’Emilia Romagna :

L’APPARATO SESSUALE FEMMINILE
L’APPARATO SESSUALE MASCHILE
IL RAPPORTO SESSUALE
IL PRESERVATIVO
MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI
[vai alla pagina web]

E per chi è convinto che la sessualità debba essere educata anche dalla propria religione, ecco un volume interessante:

“Parlami dell’amore. Educazione affettiva e sessuale dei bambini dai 3 ai 12 anni - Edizione Paoline - Dietro alle domande dei figli sugli argomenti relativi alla sessualità c’è sempre una domanda di senso a cui non si può rispondere solo con una informazione scientifica: da questa convinzione nasce questo libro che si preoccupa di comunicare un percorso familiare in cui i genitori crescono con i loro figli, in un clima di fiducia e di positività. Una peculiarità di questo percorso formativo è lo spazio dato al coinvolgimento dei genitori: mamma e figlia, papà e figlio, mamma e figlio, papà e figlia, in un progressivo alternarsi e completarsi, perché l’educazione affettiva e sessuale del bambino non può essere delegata a un solo genitore. L’autrice ha raccolto la sua esperienza di madre e le testimonianze di genitori e figli.”