Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

« precedenti 10
  • Goran Bregovic, in the death car we are alive

    Ci mancherà Bregovic….ci mancherà come un tramonto rosso fuoco che lui ha saputo riempire con un colore in più, che quando cerchi definire che cosa sia si spegne nel crepuscolo….. Bregovic, contraddizione umana del crepuscolo e del solare, bimbo invecchiato, anziano senza saggezza, genio dal cuore autostradale che ti porta oltre ai confini del mondo….Fragile e mimo dei tempi che la vita non ti concede, si porta dietro il dolore e l’allegria di una terra martoriata….come se lui ne avesse le stigmate….. Fai ridere e piangere Bregovic….come la vitaPrendimi Afferrami forte Entra in me e non lasciarmi che mi porti via la morte… Oltre la fredda tomba il colore del tuo corpo scalderà la mia eterna magia Un battito d’ali su un vestito bianco come un angelo che se ne và via Ti lascio un ricordo… Un bruciare nel cuore… le orecchie che scoppiano e tu…. che non ti liberi dal mio odore di alcool e cocaina nel momento in cui la morte si avvicina Corpo di bambina… tienimi vicina…

  • Il Ballo e la danza come psicoterapia dell’incontro.....

    quando la comunicazione…. diviene interpretazione e creatività.....il divergere dei pensieri che nel ballo si allargano e si disperdono nell’aria…… Il ballo esprime una sua filosofia e psicologia….Non esiste, di per se, un ballo, ma quel ballo…. interpretato fino a farlo diventare una creazione molto personale….. che si confronta ….. una comunicazione non verbale in cui, il contatto fisico diviene preponderante rispetto agli altri sensi.....condivisione…. un percorso che può durare il tempo di un tango o di una vita.......Su Telesanterno in "Dolce e amaro".....

  • Ritrovato l'Urlo di Munch Simbolo dell'angoscia del vivere

    Il 31 agosto 2006 la polizia norvegese ha recuperato l’opera che era stata rubata al Museo Munch di Oslo nel 2004, sempre nel mese di agosto, come in una nemesi. ....era stata trafugata anche la “Madonna”....quell’urlo, in tutti quei momenti in cui ci sentiamo persi, frammentati parte di un tutto che non sappiamo più dove sia o che siamo incapaci di raggiungere, il mal del vivere si esprime in quell’urlo, l’ansia e la preoccupazione della vita, che a volte è talmente opprimente da divenire angoscia, un buco nero che ci inghiotte…..e che ci aspira dentro…..il dolore dell’uomo, quel dolore sopito che poi quando affiora, fotografa il tuo viso…..nella “Madonna” il ventre e il petto che si offrono per allattare e per accogliere, per iniziare un qualcosa che al di là della angoscia, non avrà mai fine……

  • Egomania Dall'arte la raffigurazione della Psiche L'identità

    Argomento sempre affascinante quello dell' identità. Si può dire che l'arte lo ha affrontato da sempre....L'individuo non è in effetti sempre uguale a sé stesso, ma piuttosto simile a qualcosa che, nel tempo, si sfoglia strato dopo strato, maschera dopo maschera. L'identità è dunque un'entità flessibile anziché rigida e il vecchio motto "conosci te stesso" si è via via andato a formulare come "conosci i molti te stesso"..... La tedesca Fritsch...rappresenta il simulacro di una svastica tedesca ottenuta con la composizione di un candelabro funebre, intende dimostrare a quale potenziale di morte può giungere l'egocentrismo.... Moro (Underdog, 2005) che propone cinque cani fusi in bronzo che si aggrediscono l'un l'altro. A ben vedere i cani sono identici e sono un modo di raccontare quanto una persona possa farsi del male continuando a lottare contro se stessa......Chaimowicz che ricerca la propria identità attraverso il ricorso alla memoria .....

  • L'Arte come psicoterapia della armonia

    Terapia di gruppo per manifestare, per amplificare le proprie emozioni e per farle vibrare all'unisono con gli altri. L'arte come metafora, per dire le cose in modo diverso, urlandole o sottacendole, illuminandole o mettendole in ombra, ma comunque ampliando il loro impatto emozionale. L'Arte come contatto col nostro Profondo: l'Inconscio...l’arte come gusto del bello e della Armonia, per una armonia più interiore, l’arte come proiezione futura ....L'arte terapia come laboratorio di invenzione e di confronto, di follia ....come immaginario simbolico....nella diversità...L’arte come laboratorio di una dimensione diversa dello spazio e del tempo, che divengono punti di vista diversi di rappresentazione ...L’arte come sogno...come teatro della vita ...sceneggiatura che muta e che acquista i colori impervi delle stagioni, del loro trasmutare e del divenire....Nell’arte ciò che conta è la relazione, e non solo il punto di partenza delle cose perché il significato lo si trova durante il percorso nelle comunicazioni e nelle interrelazioni che nasceranno.

  • La vita a passo di danza

    le psicoterapie di gruppo .... l’arte-terapia (pittura, teatro) e lo psicodramma. Propose anche l’ascolto di musica associato al movimento, cioè la danza....musiche ritmiche miglioravano il tono dell’umore in soggetti con gravi depressioni, mentre le musiche lente inducevano regressione e aumento dei deliri nei pazienti psicotici....Danzaterapia per riplasmare un corpo non più rigido ma terracreta e riportarlo lontano alla origine delle cose come nella regressione, per una riappropriazione delle emozioni primordiali quelle che allontaniamo col tempo dei pensieri, danzaterapia al di la delle barriere che il linguaggio e la diversità propone, può divenire una scuola di vita per riappropriarci delle nostre emozioni perdute.

  • Artisti e Schizofrenici Creatività tra fantasia e sessualità

    E' nella creativita' il segreto del fascino di Casanova. Almeno secondo una ricerca britannica. Sembra infatti che artisti e poeti siano favoriti agli occhi del sesso opposto, proprio per la loro vena fantasiosa....''molto creativi tendono a condurre una vita bohemienne e ad agire sulla base di impulsi sessuali'' piu' spesso degli altri. Accumulando conquiste. Un comportamento piu' disinibito....Ma cosa hanno in comune grandi artisti e schizofrenici? Alcuni tratti caratteristici, dicono i ricercatori, che pero' nei primi si manifestano in modo positivo, rendendoli irresistibili...

  • L’Arte come terapia

    "La terapia 'artistica' - spiega ai media locali il dottor Arshad Hussain, che lavora per conto di 'Medici senza frontiere' (Msf) - ha due scopi: aiutare le persone a rilassarsi e superare i traumi, e seguire i progressi nel recupero delle facoltà mentali attraverso l'evoluzione delle loro opere

  • I ColoriDellaVita:i Colori della Musica,dell’Arte e della Psiche

    I Colori della Musica "Colori che vengono 'ascoltati' o suoni da 'gustare'...l'associazione da lei sentita tra suoni e gusti sia costante e, ormai, sia stata acquisita anche a livello cognitivo, tanto da facilitarle il compito di riconoscimento dei suoni..."Colori, musica, percezioni sono i tre canali di comunicazione attraverso i quali il nostro inconscio costruisce e rappresenta la realtà esteriore, ed attraverso i quali la realtà si mette in rapporto col nostro profondo...

  • L'immaginario come Psicoterapia: La Danza della Vita

    La vita come danza, in cui il corpo vola senza volare.....

Le categorie della guida