Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

« precedenti 10
  • Il Doppio Legame terapeutico

    "guarda che stai facendo una cosa assurda, se perdi l'anno dovrai sopportare quel rompiscatole di tuo padre per un anno in più. Se sarai promossa lo dovrai sopportare per un anno in meno. Scegli tu.” .... La persona, qualunque realtà scelga, sceglierà comunque di cambiare. L’obbiettivo del doppio legame è quello di indurre un cambiamento. Sono tutte situazioni di false alternative che hanno in comune una soluzione positiva per la persona, differita soltanto in senso temporale Il momento ideale per far calare il doppio legame è durante l’induzione d’ipnosi o durante una storia raccontata.....Il resto della frase è illusoria, è una falsa alternativa legata al tempo. La falsa alternativa dà per scontato che tante cose finiranno col mettersi a posto. Il terapeuta non specifica quali cose si sistemeranno nel tempo. La genericità dell’invito dà alla persona la possibilità d’esplorare innumerevoli spazi ed allarga le possibilità di scelta.....Il doppio legame rappresenta la conclusione, guidata, di tutta una serie d’interazioni verbali e non verbali, che hanno lo scopo d’innescare nella persona l’inizio del cambiamento...

  • Il paradosso di Giuseppe. “Se ti ammazzi…ti mando al ricovero”

    ..........Sull'uscio di casa, mi voltai verso di lui per l’ultima volta e gli dissi, senza sapere neppure perché glielo dicevo: "Giuseppe…Stai attento: se ti ammazzi ti mando al ricovero!" Non so neppure perché lo dissi, era una frase senza logica, completamente inconscia. Lui si alzò in piedi di scatto, e mi urlò:

  • M.H.Erickson: Sculacciate

    Un giorno mio figlio Lance tornò da scuola e disse:"...Voglio essere sculacciato."..."Non c'è nessuna ragione di sculacciarti" dissi. "Te ne darò una io", disse lui, e uscì fuori e ruppe una delle finestre dell'ospedale..."No", dissi, "la cosa migliore da fare è sostituire il vetro alla finestra. Una sculacciata non servirebbe a questo scopo"....Ruppe in tutto sette vetri. Mentre era intento a rompere il settimo, io mi portai sul balcone di casa. Allineai sette dei suoi modellini di camion sulla balaustra..."ecco qua sette tuoi camion sulla balaustra. Adesso comincio a far correre il primo lungo la balaustra. Spero che si fermerà e non si ribalti, cada e si fracassi sul marciapiede di sotto. Oh , che peccato! Proviamo con il secondo, se si ferma". Perse sette camion....

  • M.H.Erickson: Fai Deragliare i Pensieri

    avevo in studio un paziente ...Tutto quello che voleva era parlare delle sue idee. Io cercavo di attirare la sua attenzione, ma senza riuscirci. Allora pensai di utilizzare una così inaspettata, così dissi: "no, neanche a me piace il fegato ". Il paziente si fermò, scosse la testa, e disse: "di solito a me piace il pollo" e poi cominciò parlare del suo vero problema...L'inaspettato può sempre far deragliare dei pensieri, che vanno in una certa direzione... Un'estate un professore prese a dire: " Erickson, non mi piace... ". "Neanche a me piace la neve", dissi. " Che stai dicendo?, disse lui. "la neve", dissi io. "Quale neve?" "La cosa meravigliosa, è che non ci sono due fiocchi di neve uguali ".... Quando un paziente si siede e racconta un intero capitolo di cose non pertinenti, toglietelo da quel binario. Fatelo deragliare con qualche osservazione che non c'entra niente. Per esempio: "lo so, cosa stai pensando. Anche a me piacciono i treni...Come disse una volta Karen Horney: "i pazienti intraprendono la terapia non per curare la propria nevrosi, ma per perfezionarla"...Quando pertanto un paziente imbocca un binario morto è importante che il terapeuta lo faccio deragliare, e lo indirizzi su uno che porti più lontano..

  • Il Doppio Legame e la Condanna ai Giardini dell'Eden

    L’obbiettivo del doppio legame è quello di indurre un cambiamento.situazioni di false alternative che hanno in comune una soluzione positiva per la persona, differita soltanto in senso temporale. La persona è dannata -in senso positivo- a fare una qualche cosa se accetta l’illusione d’alternative proposte dal doppio legame...qualsiasi cosa faccia nell’ambito della scelta proposta, è condannato a rimanere...o ad avviarsi, se non c'era ancora, verso i giardini dell’Eden...

  • Il Paradosso: il linguaggio dell'Inconscio

    è una contraddizione tra due livelli logici diversi...Nel paradosso la comunicazione che viene data al paziente non si può né eludere né capire chiaramente. Il paziente è spiazzato nella sua logica e diventa recettivo ad altre suggestioni. Milton H. Erickson diceva: "L'inaspettato può sempre fare deragliare dei pensieri!"...Il paradosso è una contraddizione logica che, se giunge del tutto inaspettata, spiazza il paziente e lo porta a cercare rifugio nella parte emotiva inconscia....Il paradosso obbedisce alla legge del tutto o niente....

Le categorie della guida