Questo sito contribuisce alla audience di

C'era una volta un'essenza...come airone in uno spazio libero

L’essenza delle cose ed il loro significato si può ricercare... ovunque noi desideriamo che sia

C’ERA UNA VOLTA UNA ESSENZA…COME AIRONE IN UNO SPAZIO LIBERO

Cera una volta nel mare profondo,

oltre gli scogli sconosciuti,

oltre le isole del tramonto,

una essenza,

che non assomigliava a nessun altra,

perché non era un’immagine di qualche cosa che fosse esistito

o che esisteva,

ma solo una idea,

una sensazione che non aveva ancora preso corpo,

forse era solo un odore,

un profumo nell’aria,

o forse era solo un’impressione di tutto questo.

Era solo un’idea,

un profumo che si poteva percepire solo chiudendo gli occhi

e lasciando andare la mente oltre gli scogli sconosciuti

e oltre l’ultimo tramonto,

confondendosi con la sottile linea dell’orizzonte che tutto rende infinito.

Era uno spazio ed un tempo,

che ti avvolge in ogni dove e in ogni luogo in cui tu sia,

e che ti protegge

se in quel attimo desideri un abbraccio oppure ti guarda da lontano,

come airone

in uno spazio libero.

In fondo, ogni tempo

è solo una idea

di quello che vuoi e di dove vuoi essere in quel momento.

Quella essenza strana,

nata laggiù oltre i mari del tramonto,

oltre i profumi della Cina,

si aggirava come vapore nell’aria

ed entrava nel respiro della gente

e si mischiava alle loro idee,

giocava con loro,

ne suggeriva di nuove

e gli piaceva scoprire lo stupore

di chi non aveva mai pensato cose così come quelle,

che in quel momento stava pensando.

Ma poi la gente dimenticava,

scordava le belle parole e ne aveva paura.

Ed allora quella essenza

decise di cercare altrove.

Quell’essenza

si insinuò nel becco di un uccello

e si lasciò digerire

e mangiare da quel piccolo animale,

visitò il suo corpo e la sua mente,

che era semplice e pura

e li decise di rimanere

e di diventare il suo respiro

e di seguirlo nel suo volare,

come airone in uno spazio libero.

Riproduzione riservata Gilberto Gamberini

foto riprodotte a fini didattico esplicativi

Le categorie della guida