Questo sito contribuisce alla audience di

"Corte UE contro giochi violenti"

"Storica sentenza della Corte di Giustizia Ue di Lussemburgo in materia di "giochi violenti". Secondo i giudici europei, chiamati a giudicare di una causa che opponeva il Governo tedesco ad una società privata di Bonn proprietaria di sale da gioco dotate di "laser-sport" in cui l'obiettivo è l'assassinio virtuale di avversari tramite pistole laser, gli Stati membri possono vietare i giochi che simulano l'omicidio di esseri umani in quanto "rappresentano un pericolo per l'ordine pubblico e violano i valori fondamentali sanciti nella Costituzione (tedesca)". Il pronunciamento – il primo della Corte in materia di giochi che simulano omicidi e comunque limitato alla "variante dei giochi laser che ha come obiettivo quello di sparare su bersagli umani" In effetti per molti individui fragili non è ben compreso il limite tra gioco e realtà, tra le quotidiane immagini di guerra e di uccisioni, televisive, cinematografiche, o su internet e quelle fanatastiche realizzate nei giochi. Spesso inoltre la cronaca fornisce elementi di emulazione.

DA SIR

“Storica sentenza della Corte di Giustizia Ue di Lussemburgo in materia di “giochi violenti”. Secondo i giudici europei, chiamati a giudicare di una causa che opponeva il Governo tedesco ad una società privata di Bonn proprietaria di sale da gioco dotate di “laser-sport” in cui l’obiettivo è l’assassinio virtuale di avversari tramite pistole laser, gli Stati membri possono vietare i giochi che simulano l’omicidio di esseri umani in quanto “rappresentano un pericolo per l’ordine pubblico e violano i valori fondamentali sanciti nella Costituzione (tedesca)”. Il pronunciamento – il primo della Corte in materia di giochi che simulano omicidi e comunque limitato alla “variante dei giochi laser che ha come obiettivo quello di sparare su bersagli umani” – potrebbe costituire un precedente fondamentale per le centinaia di cause che ogni anno affrontano temi di giochi violenti, lesivi della dignità umana e potenzialmente pericolosi per l’equilibrio sociale. Per ulteriori informazioni, www.curia.eu.int

In effetti per molti individui fragili non è ben compreso il limite tra gioco e realtà, tra le quotidiane immagini di guerra e di uccisioni, televisive, cinematografiche, o su internet e quelle fantastiche realizzate nei giochi e videogames. Spesso inoltre la cronaca fornisce elementi di emulazione.

Le categorie della guida

Link correlati