Questo sito contribuisce alla audience di

Rilassamento: la tua mano si apre ComeFioreCheSboccia

potete farlo in qualunque luogo vi aggrada..otterrete molto di più di quello che vi aspetterete…datevi il tempo…il tempo delle cose…tutto accadrà perché deve accadere...La tua mano si apre a girasole o come un fiore che sboccia, al di là del muro dell’apparente sicurezza....Guardate dapprima il dorso della mano aperta e poi rigiratela da una parte e dall’altra, guardate il palmo della mano....Concentratevi su quello che state facendo, nulla esiste al di fuori di tutto questo….Forse era solo una idea quel nemico…forse era solo una sensazione…una immagine distorta…forse non esisteva neppure…o forse non esisteva così come lo immaginavate….Forse quelle che io credevo terribili orde di barbari…sono solo delle ombre di alberi in una notte di luna…Ora voglio impossessarmi di quell’angolo di mondo che è al di fuori di me e che mi appartiene..aprirle a ventaglio in tutte le direzioni del mondo che le punte delle dita indicano...Le infinite possibilità che ho in tutte le direzioni… che finora non ho mai considerato…E in quella mano aperta…in quella porta spalancata…in quel ponte levatoio calato…lasciare che l’acqua di una sorgente limpida e pura ci passi attraverso e che lambisca le dita…. una ad una…E che quell’acqua le pulisca e ci porti via il peso dei secoli…e le scorie del passato..Lasciare che il sole scaldi la mia mano aperta e che si rifranga su di essa e che ci giochi con la sua luce..Una mano spalancata ha una superficie molto più grande e può offrire una superficie molto più grande ai colpi del destino…E così sarà ogni volta che osserverò la mia mano che si apre al sole al vento all’aria e alla vita e che se non la trattengo si trasformerà in ali…

Rilassamento: la tua mano si apre come un fiore che sboccia

Rilassamento facile da fare, avete bisogno solo di un po’ di concentrazione…potete farlo in vacanza..sulla spiaggia o in montagna…o comodamente seduti o sdraiati… oppure in città…in autobus…in qualunque luogo vi aggrada…da soli o in gruppo …otterrete molto di più di quello che vi aspetterete…datevi il tempo…il tempo delle cose…tutto accadrà perché deve accadere…

La tua mano si apre a girasole….

come un fiore che sboccia…..

Cominciate dalla mano dx.

Osservate la vostra mano, guardatela attentamente, soffermatevi su di essa.

Guardate dapprima il dorso della mano aperta e poi rigiratela da una parte e dall’altra….

guardate ora il palmo della mano.

Guardate il palmo della vostra mano dx completamente aperta e soffermatevi su di essa per qualche secondo..

Ora contate lentamente ad alta voce o silenziosamente dentro di voi 1 ….2 …3

E contando così chiudete lentamente le dita sul palmo della mano, sentite la pressione delle dita sull’incavo del palmo della mano.

Serrate ancora di più… mettete il pollice tra le altre dita serrate percependo la sensazione di pressione che il serrare così vi comporta.

Concentratevi su quello che state facendo…nulla esiste al di fuori di tutto questo….

E’ una sensazione di completa chiusura.

Apparentemente siete protetti dal mondo esterno.

Ora rigirate lentamente verso dx e verso sx, da una parte e dall’altra, la vostra mano chiusa, il vostro pugno chiuso.

Ed osservatelo attentamente.

E’ una chiusura completa

E’ un muro verso l’esterno che apparentemente vi protegge.

Come le alte mura di un castello, nel quale vi sentite protetti dal mondo esterno, dai vostri nemici, dai vostri dolori lasciati fuori, da chi vuole entrare in voi…

Ma se così nulla riesce ad entrare…considerate che anche nulla da voi può uscire.

E’ una pianta che si secca…senza luce che la faccia crescere…Senza pioggia che la bagni e la nutra..

Tutto quello che vi spaventa resta fuori….ma anche tutto quello che avete in voi resta bloccato dentro..

E nel tempo esaurite le vostre  risorse…le vostre  riserve all’interno del vostro castello..al di qua del vostro muro..forse  sarete espugnate…sarete presi e le forze allora vi mancheranno per reagire.. sarete spossati ed inermi..

Io non voglio che vi sentiate così…voglio qualcosa di meglio per voi…

 

Ora contando 4 allentate la pressione delle vostre dita sul palmo della mano..

E valutate di affrontare quel nemico che vi attende là fuori…

Forse era solo una idea quel nemico…forse era solo una sensazione…una immagine distorta…forse non esisteva neppure…o forse non esisteva così come lo immaginavate….

Forse quelle che credevi terribili orde di barbari…sono solo delle ombre di alberi in una notte di luna…

E anche se qualcosa vi fosse al di là della brughiera…indossato un elmo..una protezione …puoi affrontarlo e…con l’effetto della sorpresa…malgrado come ti credi di essere.. piacevolmente e serenamente puoi sconfiggerlo per sempre …o  metterlo in fuga…perchè quel nemico….perchè quell’immaginario nemico…forse ha più paura della tua stessa paura …

Ora vuoi  uscire dalla tua prigione…da quella mano chiusa che ritenevi che un tempo ti proteggeva…

Ora puoi  impossessarti di quell’angolo di mondo che è al di fuori di te e che ti appartiene..

Ora puoi  contare 5 e aprire le tue dita completamente lasciando il più ampio spazio tra un dito e l’altro…..

puoi aprirle a ventaglio verso  tutte le direzioni del mondo che le punte delle tue dita indicano….

senza limiti e confini….come può essere la tua vita…

Le infinite possibilità che hai in tutte le direzioni… che finora non hai mai considerato…

E in quella mano aperta…in quella porta spalancata…in quel ponte levatoio calato…puoi lasciare che l’acqua di una sorgente limpida e pura ci passi attraverso e che lambisca le dita…. una ad una…accarezzandole…pulendole….togliendole il peso del tempo…

E che quell’acqua le pulisca e ti porti via il peso dei cose  che hai dovuto affrontare nella tua vita… le scorie del passato..

 

Lascia che il sole scaldi la tua mano aperta e che si rifranga su di essa e che ci giochi con la sua luce..

Ora hai scoperto che la tua forza…era nell’aprire quella mano, nell’offrirti al mondo per esserne parte….

Una mano spalancata ha una superficie molto più grande e può offrire una superficie molto più grande ai colpi del destino…

Hai scoperto la tua forza e scoprendola non potrai più tornare indietro…

Non sarai più quella che eri…

Puoi sentire una piacevole sensazione di sicurezza e di appagamento….puoi sentire le sensazioni che vuoi sentire su quella mano…quelle sensazioni che ti sono mancate…una piacevole sicurezza…o una carezza….quello che più ti aggrada….

E anche se tornerai a volte per certi piccoli tratti indietro… non sarai più quella persona che eri..e potrai dire  a te stessa….

Nulla mi spaventa più…

Nulla mi può spaventare….

E così sarà ogni volta che osserverai la tua mano che si apre al sole… al vento… all’aria….all’acqua della vita…  alla vita e quella mano può divenire talmente leggera, se non la tratteni, da trasformarsi in ali…

Puoi ripetere questo esercizio finchè sarà diventato parte di te…finchè naturalmente tutto accadrà perché deve accadere.

Puoi  fare lo stesso esercizio con la mano sx…puoi farlo allo stesso modo…o aggiungendoci quello che ritieni in questo momento di aggiungere per il tuo benessere….

Tu sei sempre  quello che in fondo desideri di essere, non accontentarti mai di quello che apparentemente sei….

Specie se quella apparenza la sentivi come un limite per la tua vita…

Tu puoi essere molto di più….

Puoi  volare, puoi  farlo,  puoi  allargare ed aprire le tue mani e le tue mani si trasformeranno in ali e non avrai più paura…. 

 

Riproduzione riservata Gilberto Gamberini

 

 

 

 

Le categorie della guida