Questo sito contribuisce alla audience di

Un Amore Inverso che uccide i cuccioli di uomo

Nel mondo degli esseri animali, se un animale femmina incontra dei cuccioli, di qualsiasi genere,li adotta,a meno che nell’ordine delle cose della catena alimentare, quel cucciolo non rappresenti cibo per se o per i propri piccoli. Come potrebbe un essere animale comprendere chi spegne la vita di un bambino, per una idea che ha nella testa,come è accaduto in Ossezia, quando a farlo è un essere umano femmina, che dovrebbe o potrebbe essere madre?...Nella chiesa di Muggia(TS), la Madonna che allatta, un simbolo di amore verso gli altri che crea e che nutre.In Ossezia, un amore solo per le proprie ragioni....Un amore chiuso dentro, che alimenta solo se stessi, un amore solo per le proprie ragioni. Un amore inverso... che uccide i cuccioli di uomo.

Nel mondo degli esseri animali,

se un animale femmina incontra dei cuccioli, di qualsiasi genere,

li adotta,

a meno che nell’ordine delle cose della catena alimentare,

quel cucciolo non rappresenti

cibo per se o per i propri piccoli.

 

Come potrebbe un essere animale comprendere

chi spegne la vita di un bambino,

per una idea che ha nella testa,

come è accaduto in Ossezia,

quando a farlo è un essere umano femmina,

che dovrebbe o potrebbe essere madre?…

 Accadono mille cose nel mondo degli uomini,

e a volte mi chiedo cosa possono pensare di noi,

gli esseri animali,

di quello che facciamo,

di quello che giustifichiamo.

 

Del nostro dolore che diventa talmente cieco,

da provocare altro infinito dolore,

in una catena di dolori senza fine.

 

A Muggia (TS)

arrampicandosi lungo le strette stradine,

si arriva ad una piccola chiesa, credo dedicata a San Francesco,

dove è raffigurata una Madonna che allatta…. 

… così ci raffiguriamo tutte le madri,

che nutrono al loro seno,

dopo averti fatto nascere dal loro grembo.

 

Le donne in nero cecene o arabe,

imbottite di esplosivo,

hanno seguito una idea nella loro mente,

la morte di cuccioli di uomo

per proclamare la loro libertà negata di nazione indipendente,

per accendere su di loro i riflettori del mondo.

 

Il fine giustifica i mezzi, ogni mezzo.

 

Il fine assolve ogni responsabilità individuale…..

 

Come dimenticare

le donne cecene mussulmane,

imbottite di esplosivo,

che, alla fine del sfortunato blitz delle teste di cuoio russe,

continuavano ancora ad inseguire,

con macabro accanimento,

i cuccioli di uomo impuri,

che fuggivano dalla scuola in Ossezia?

 

Cosa avevano di diverso da loro

le donne naziste, che, nei lager,

uccidevano i cuccioli ebrei, o i cuccioli di zingari,

o di altro genere inferiore  non ariano?

Qualcuno dice

che le donne in nero cecene non avevano intenzione di farlo,

che era solo una minaccia,

un odioso ricatto,

ma sotto le loro vesti non avevano pani di burro e marmellata,

ma di esplosivo,

e quello offrivano ai cuccioli di uomo.

 

Nella chiesa di Muggia(TS),

la Madonna che allatta,

un simbolo di amore verso gli altri

che crea e che nutre.

In Ossezia,

un amore solo per le proprie ragioni.

Un amore chiuso dentro,

che alimenta solo loro stessi.

Un amore inverso… che uccide i cuccioli di uomo.

 

Riproduzione riservata Gilberto Gamberini

foto riprodotte a fini didattico esplicativi

Le categorie della guida